Il mercato II pivot austriaco oggi risponderà all'offerta del club reggiano ma la strada sembra in salita Ortner si allontana: probabile il suo ritorno a Brescia LA GRISSIN Bon attende entro oggi una risposta, positiva o negativa da Ben Ortner (nella foto). Il lungo austriaco, veterano dei canestri tricolori, è infatti il primo obiettivo del sodalizio biancoros-so per mettere una pezza nel settore lunghi: attualmente in fase di grande sofferenza a causa dell'infortunio muscolare occorso a Riccardo Cervi e delle problematiche al piede con cui convive, praticamente dal suo approdo alla Gris-sin Bon, Chinemelu Elonu. All'ex Brescia, con un passato pure nella nostra città, il management reggiano ha proposto un contratto bimestrale, con possibile estensione sino al termine della stagione. Tuttavia Ortner ha sul tavolo offerte provenienti da altri sodalizi di serie A, su tutti Avellino e Brescia, che sembra favorita nella corsa al pivot. Considerando poi che un altro tris di squadre (Trento, Torino e Virtus Bologna) è alla ricerca di un lungo, l'approdo del 35enne centro di Innsbruck in riva al Crostolo si profila alquanto complicato. Le porte si riaprirebbero solo nel caso in cui alcuni dei team sopracitati decidessero di puntare su altri atleti, dal momento che i taccuini dei rispettivi ds riportano sempre diversi nomi. Se sfumasse la pista Ortner Reggio è comunque decisa a intervenire sul mercato, aspettando magari che qualcosa possa arrivare dai team che non possono più aspirare alla qualificazione al secondo turno di EuroCup. Occorrerà comunque attendere qualche giorno, specie considerando che i profili offerti a Reggio come quello dell'ex NBA Spencer Ha-wes (216 cm per 111 kg) fermo però da una stagione dopo 659 partite in NBA o come quello di Dane Di Liegro, anche lui con varie esperienze nello Stivale, non soddisfano né coach Cagnardi e il suo staff né Alessandro Frosini. E considerando che alle viste c'è la proibitiva trasferta al Forum contro una Milano che, quest'anno, appa- re davvero imbattibile, in casa biancorossa non ci sarebbero problemi ad attendere qualche giorno in più pur di operare la scelta giusta che potrebbe anche riguardare la scelta di un'ala forte da mettere in competizione con Grif-fin. Guardando alla sfida con l'Olimpia oltre agli assenti Cervi e Butterfield, per i noti infortuni, la Grissin Bon potrebbe tenere a riposo anche Elonu, per favorire la sua guarigione. Verrebbe così testato, con vari minuti sul parquet, il giovane Alessandro Vigori, undicesimo professionista nel mosaico biancorosso, che sinora non è mai entrato in campo, anche perché reduce da un anno di inattività, ma su cui si punta molto per il medio futuro. Gabriele Gallo Situazione in evoluzione Si cerca anche un'ala forte da mettere in competizione con un Griffin che non convince