PRESENTATO CUNNINGHAM, INNESTO DELLA GERMANI LA COMBO GUARD EX CLEVELAND (E BAYERN MONACO) HA UN PASSATO CHE PERMETTE A PATRON BONETTI DI DIRE... «Volevo LeBron, ho Jared» Il giocatore scalpita «Non vedo l'ora di dimostrare il mio valore» Paolo Cittadini Brescia «QUANDO abbiamo pensato a come rinforzare la squadra, la mia prima idea è stata quella di portare a Brescia LeBron James. LeBron non c'è, abbiamo però preso la sua guardia». Matteo Bonetti, il patron della Germani, non tradisce e anche nella presentazione di Jared Cunningham, 1 ultimo giocatore messo a disposizione di Andrea Diana, tira fuori il suo carattere istrionico. In un fine settimana privo della Serie A - ferma per la Nazionale impegnata nelle qualificazioni ai Mondiali del prossimo anno in Cina - la Germani riesce a fare parlare di sé con la presentazione della guardia ex Cleveland e Bayern Monaco che vestirà la maglia numero 9 della Leonessa. «Sono ovviamente molto felice di essere qui - ha esordito la guardia na{a a Oakland il 22 maggio 1991 -. È un po' che non gioco partite ufficiali, ma in questo periodo mi sono comunque allenato con continuità. Conosco Hamilton e Alien con cui ho giocato qualche partita in America e in Germania. Non vedo l'ora di mettermi a disposizione della squadra». Cunningham ha le idee chiare. «Voglio dimostrare il mio valore - sottolinea il 27enne californiano che in Nba ha indossato le maglie anche di Atlanta, Sacramento, Milwaukee e Los Angeles Clippers -. Abbiamo tante competizioni da affrontare e voglio da subito esserci». Da tempo la Germani aveva messo gli occhi su Cunningham. L'esperienza che l'ex Cleve- Avrà la maglia numero 9 Il gm Santoro: «L'infortunio di Ceron ha accelerato l'intervento sul mercato Trattativa non facile, è andata bene» land ha fatto lo scorso anno in Germania (con il Bayern ha vinto Bundesli-ga e coppa nazionale arrivando alle semifinali di EuroCup) lo ha reso uno degli obiettivi su cui la società si è mossa con più concretezza. «Questo aspetto gli permetterà di inserirsi nel basket italiano più velocemente - sottolinea il gm Sandro Santoro -. Jared arriva nel momento giusto. Siamo in corsa in Europa e in Italia e vogliamo raggiungere gli obiettivi che ci siamo fissati. L'infortunio di Marco Ceron ha accelerato la necessità di intervenire sul mercato, la trattativa non è stata facile, ma è andata in porto». SODDISFATTA ovviamente anche il presidente Graziella Bragaglio. «L'arrivo di Cunningham è stato ovviamente concordato con lo staff tecnico -spiega la numero uno della società -. Si tratta della conferma di quanto crediamo in questo progetto. Il mercato a campionato in corso negli ultimi anni ci ha portato a investire parecchio: Moss, Burns, Cotton e ora Cunningham sono giocatori che si sono inseriti subito e hanno aiutato a costruire quello che siamo diventati». Per Brescia da domenica prossima parte un nuovo campionato. «La sosta ci ha aiutato a recuperare visto che per molti di noi da agosto non c'è stata pausa -sottolinea l'allenatore di Brescia -. L'arrivo di Jared è importante perché mette a disposizione della squadra un giocatore che può muoversi in più zone del campo. Ho fiducia, dobbiamo lavorare così. Dopo le vittorie con Ga-latasaray e Torino, contro Pistoia vogliamo raggiungere la terza consecutiva». © RIPRODUZIONE RISERVATA ^Volevo LeBron, ho Jared»!