di Luigi Manfredi Voli a perdere La lode a Cetrullo Grissin Bori: meriti 2 Romano, tempi sbagliati VALORUGBY. L'impresa. E che impresa. IDiavoli rossoneri espugnano il campo del Petrarca Padova campione d'Italia, come dire hjuve del rugby, fino a sabato scorso fortino inespugnabile e inespugnato dall'inverno 2017. Una battaglia entusiasmante, una battaglia epica come solo questo sport meraviglioso sa offrire. Solo il punto bonus ha permesso ai patavini di mantenere la testa della classifica. Ma adesso i nostri Diavoli sono lì ad un'incollatura. Voto 10 e lode LEANO CETRULLO. E' un giocatore di pallavolo che tre anni fa giocava nella Conad. A 32 anni ha centrato Face più bello salvando - lui psicologo - la vita di un uomo che minacciava di suicidarsi. Chattando con l'aspirante suicida fino all'arrivo dei soccorritori è riuscito a convincerlo. Cosa sono al confronto un gol, un canestro, una schiacciata? Pinzillacchere direbbe Totò. Voto 10 e lode I TIFOSI. Chiunque si fosse trovato a passare dallo stadio Braglia di Modena domenica, tutto avrebbe potuto pensare tranne che si stesse giocando una partita di serie D. Una cornice sontuosa, oltre dodicimila spettatori. Un esodo, quello che 2.500 tifosi granata lungo la via Emilia, che ricordava i tempi d'oro. Roba almeno da serie B e poi e poi. Potenza del derby, potenza di un cuore più forte delle delusioni. Da brividi l'applauso corale in memoria di Paolo Ponzo. Voto 9 MARCO ARTURO ROMANO. La bomba esplode a fine partita. Il vicepresidente della Regia (o Reggio Audace che dir si voglia) Marco Arturo Romano annuncia le sue dimissioni pur mantenendo la quota del 40% praticamente in diretta tv. I dissidi tra l'imprenditore laziale e il gruppo reggiano, noti già da tempo, sono deflagrati venerdì sera nel corso di un drammatico cda. Ma far piombare nel caos la società dopo una sconfitta nel derby a Modena è una scelta devastante. Bastava guardare la faccia dell'allibito mister Antonioliper capirlo. Voto 4 RICKYLEDOELA GRISSINBON Vabbeh, è come sparare sulla Croce rossa. La squadra del povero Ca-gnardi sembra una zattera senza capitano sballottata dai marosi Le ultime vicende sono tragicomiche. Due giocatori, Elonu e Ledo appunto, accusati di dolce vita. I tifosi inferocii che dopo h sconfitta contro Pistoia fanno irruzione negli spogliatoi Cose mai viste in via Guasco. Ledo, pur capocannoniere, alla fine se ne va. La morale? Ginettaccio Banali aveva già capito: è tutto sbagliato, è tutto da rifare. Voto 2 (e siamo buoni eh eh eh) REGGIO AUDACE