CONSORZIO Assemblea sul futuro biancorosso (g.s.) - Chiamata a raccolta per la multiproprietà della Pallacanestro Varese alla vigilia di due appuntamenti chiave per il futuro del club e di "Varese nel Cuore". Prevista per oggi all'Enerxenia Arena l'assemblea dei componenti del consorzio che rappresenta la proprietà del club di piazza Monte Grappa: al di là degli argomenti amministrativi - a dicembre va chiuso il bilancio della stagione precedente - ci sono argomenti di assoluto rilievo all'ordine del giorno. Si parlerà dell'accordo in fase di messa a punto con Rosario Rasizza con le relative modalità di approdo in società di "Orgoglio Varese", alle quali sono legate a filo doppio quelle di Gianfranco Ponti (che ha sempre ribadito la sua volontà di esercitare l'opzione a suo favore soltanto se assieme a lui entrerà un altro socio forte). Ma si parlerà anche del mandato in scadenza dell'attuale CdA di "Varese nel Cuore": entro fine gennaio 2019 sarà eletto il nuovo direttivo del consorzio, al quale sarà affidata - con un ulteriore mandato triennale - la gestione finale dell'operazione soci forti» che i consorziati hanno affidato ad Alberto Castelli sin dal marzo del 2017. In realtà non dovrebbero es- serci stravolgimenti ai vertici del consorzio, contrariamente a quanto invece avverrà alla scadenza del CdA di Pallacanestro Varese, in carica dal maggio 2016. Novità nel capitale azionario, se come auspicabile Orgoglio Varese e Gianfranco Ponti - peraltro già membro della governance biancorossa -eserciteranno le opzioni a loro favore per l'acquisto delle quote corrisponderanno a novità nella composizione del consiglio di amministrazione del club. Ma se così sarà, se ne parlerà dopo il 30 giugno. RIPRODUZIONE RISERVATA