Brindisi, scatta F operazione-Coppa Basket Archiviata la sosta, l'Happy Casa riceve la visita di un Reggio Emilia in evidente difficoltà ma serve il massime .' Frank Vitucci di Antonio RODI BRINDISI - Lasciatasi la sosta alle spalle, la Happy Casa Brindisi affila le armi in vista della sfida interna di domenica con Reggio Emilia. Passo importantissimo se si vuole tenere aperta la speranza di strappare uno degli ultimi sei pass che danno accesso alla Final Eight di Coppa Italia (Milano e Venezia sono già dentro). Appena prima della pausa la formazione di coach Frank Vitucci è caduta malamente a Varese, al termine di una partita giocata sotto tono sin dalla palla a due. Di fatto la più brutta prestazione bian-cazzurra in questo primo scorcio di torneo, un passaggio a vuoto che adesso Banks e compagni vogliono immediatamente cancellare. Nonostante il ko, Tentusia-smo e l'armonia non sono venuti meno. È stato un incìdente di percorso, che può capitare lungo un cammino pur sempre tortuoso, pieno d'insidie e trabocchetti. Contro Reggio Emilia l'occasione, quanto mai ghiotta, è da cogliere al volo. Il momento è propizio per mettere un altro mattoncino nella corsa alla kermesse che assegnerà la Coppa Italia. La Grissin Bon vive un momento di assoluta difficoltà, ulteriormente acuito dallo stop interno rimediato contro Pistoia. È lì sul fondo della classifica (appena 4 punti racimolati, gli stessi di Torino, Pistoia e Trento), ha la penultima difesa del campionato (87,8 pun- ti subiti, gli stessi di Cantù. Fa peggio solo Pistoia che ne certifica 94,5), non ha mai vinto in esterna (tre sconfitte) e subisce una media di 94,7 punti (solo Pistoia ha un dato peggiore con 95,8). Tra l'altro le ultime due settimane hanno visto un vero e proprio terremoto in casa biancorossa. Le partenze di Ricky Ledo, Spencer But-terfield ed Eric Griffin (a questi potrebbe aggiungersi anche il centro Chinemelu EIo-nu, oggi ai box per un infortunio al tendine dei quadrici- pite) hanno praticamente ridotto all'osso l'organico a disposizione di Devis Cagnar-di. Il quale sui legni del Pala-Pentassuglia dovrà fare di necessità virtù. Del resto i tempi stringono ed è praticamente impossibile che la Grissin Bon si presenti domenica nell'impianto di contrada Mas seriola con almeno un nuovo innesto. Brindisi dovrà però fare molta attenzione. Guai a sottovalutare la sfida di domenica, i biancazzurri ri se filerebbero di scottarsi. L'attenzione dovrà essere massima, così come l'approccio alla gara e la determinazione in tutto l'arco del match.