IERI L'ASSEMBLEA Okay dal consorzio a "Orgoglio Varese" (g.s.) - L'assemblea di "Varese nel Cuore" approva all'unanimità l'operazione Orgoglio Varese. Sì senza riserve dal consorzio all'accordo in fase di ultimazione per l'ingresso futuro nel capitale azionario del gruppo di aziende capitanate da Openjobme-tis. La trentina abbondante di soci della multiproprietà, che detiene attualmente il 95% delle quote del club di piazza Monte Grappa, ha ascoltato ieri sera all'Enerxenia Arena la relazione del presidente Alberto Castelli in merito alle evoluzioni dell'avanzato accordo tra le parti (manca soltanto l'esatta percentuale di quote per le quali verrà rilasciata l'opzione, si procederà comunque con un "concambio" analogo a quello nelle mani di Gianfranco Ponti entro il luglio2019). «Si va avanti nel percorso individuato quasi 20 mesi fa nel cercare sostegni esterni all'attuale proprietà interamente a capo di "Varese nel Cuore" - spiega il massimo dirigente del consorzio -. L'assemblea ha accolto con entusiasmo la possibilità di trovare compagni di viaggio: sorreggere da soli il peso economico della Pallacanestro Varese è sempre più difficile. Se - come tutti auspichiamo - riusciremo dalla prossima stagione a trovare altri soci, sarà più facile programmare l'attività futura senza gli affanni delle ultime stagioni, nelle quali il consorzio si è fatto carico di esborsi extra per chiudere i bilanci». Presente alla riunione anche il d.g. biancorosso Andrea Conti che ha fatto il punto sulla parte sportiva della stagione illustrando anche il quadro relativo alla gestione della società. Il consorzio ha garantito il suo sostegno all'iniziativa de "Il Basket Siamo Noi" per tirare la volata ai mini-abbonamenti di FIBA Europe Cup (allo studio una forma di coinvolgimento delle scuole anche per i mercoledì di coppa) ed ha iniziato a tastare il discorso dell'assemblea elettiva che entro fine gennaio rinnoverà le cariche per il prossimo triennio. I passi formali saranno effettuati nelle prossime settimane seguendo i dettami dello statuto, le candidature dovrebbero essere formalizzate entro fine mese, ma al momento non sembrano sussistere ipotesi alternative al "Castelli-ter" (l'attuale presidente è in caricadal novembre 2014). Da verificare la composizione del direttivo composto da altri sei consiglieri. ©RIPRODUZIONE RISERVATA Il presidente Alberto Castelli Sport ^maì 0]M, navigatore su Firenze