ODIVI, navigatore su Firenze basket Final Eight di Coppa Italia a metà febbraio: ecco la strada per arrivarci Potrebbe essere sufficiente difendere il fortino dell'Enerxenia Arena L'Openjobmetis traccia la rotta verso Firenze. Le sette partite residue al termine del girone di andata saranno decisive per la rincorsa alle Final Eight di Coppa Italia. Traguardo intermedio verso gli eventuali playoff, ma assai sentito per un club che manca da ormai sei stagioni nella vetrina più bella della stagione. L'ultima apparizione di Varese tra le otto protagoniste del tabellone ad eliminazione diretta risale alla stagione 2012/13: era l'anno dell' esodo dei ornila varesini al Forum di Assago per la finale persa contro Siena, poi cancellata dall'operazione Time Out che ha lasciato vacante l'albo d'oro della Lega Basket. Ora Ferrerò e soci, con il secondo miglior inizio del terzo millennio dietro gli "Indimenticabili", hanno messo le basi per una rincorsa credibile ad un posto nel tabellone delle finali in programma dal 14 al 17 febbraio al Mandela Forum di Firenze. Varese è terza a quota 10 punti, sia pure a braccetto con Cremona, Brindisi e Avellino, e ne ha 2 di vantaggio sul gruppo formato da Bologna, Trieste e Pesaro che occupa i piazzamenti dal settimo al nono. Siamo ancora nel campo delle ipotesi, ma ragionevolmente potrebbero bastare tre vittorie nella seconda metà della fase ascendente per entrare tra le prime otto al termine del girone d'andata; di fatto sarebbe sufficiente difendere al meglio il fortino dell'Enerxenia Arena negli impegni residui ( 16 dicembre con Torino, 25 dicembre con Cantù, 13 gennaio con Bologna) per arrivare alla fatidica "quota 16" che negli ultimi dieci anni ha sempre garantito il pass per le Final Eight. Sul cammino dell'OJM ci sono due impegni segnati col circoletto rosso, ossia le trasferte sui campi delle super-big Venezia e Milano: in pratica i prossimi due match esterni del percorso dei biancorossi, che domenica saranno ospiti della seconda della classe al Taliercio e il 23 dicembre giocheranno invece al Forum sul campo dell'imbattuta capolista. Insidiose ma non proibitive le altre due gare esterne in calendario, l'ultimo atto del 2018 il 30 dicembre a Pesaro e il primo del 2019 il 6 gennaio a Pistoia: potrebbero rappresentare jolly importanti da acquisire nella corsa verso Firenze, evitando il rischio di una sorta di spareggio "dentro o fuori" in occasione dell'ultima casalinga dell'andata contro l'attuale inseguitrice Sega-fredo Bologna. Mettere tanto fieno in cascina nel girone d'andata, a prescindere dalla Coppa Italia, sarebbe importante per rafforzare lo status da metà alta della classifica che Varese si è conquistata sul campo nelle prime otto giornate. E chissà che la marcia in più non possa arrivare dal mercato: per Tyrus McGee tutto congelato fino alla prossima settimana, ma oggi potrebbe essere la giornata giusta per capire se Jean S alunni - ormai quasi libero da Sakarya - sarà effettivamente un obiettivo raggiungibile dall'Openjobmetis. Giuseppe Sciascia a RIPRODUZIONE RISERVATA Il Nelson Mandela Forum di Firenze può ospitare 7.500 spettatori