Brienza: «Le scelte hanno pagato Molto felici per la prestazione» Nicola Brienza sulla panchina canturina al PalaBigi gorini/pall cantù Il coach canturino «Aspettiamo notizie sul passaggio di proprietà ma dobbiamo proseguire il nostro percorso in campo» Che impatto per Nicola Brienza! Il 39enne allenatore canturino ha avuto un approccio unico con Cantù, ottenendo a Reggio Emilia la seconda vittoria consecutiva dopo il successo casalingo conia Vanoli Cremona. Nel post-partita, forse si è parlato un po' troppo della sua posizione - ritenuta irregolare da Reggio Emilia che hapresen-tato ricorso - e forse troppo poco della prova eccezionale deibian- coverdi sul parquet del PalaBigi. Perché Cantù sta superando ostacoli che sembravano insormontabili nelle scorse settimane, con problemi societari che sono stati acuiti dall'addio di Ev-geny Pashutin che ha mollato Cantù nel mezzo della stagione. Per l'Acqua San Bernardo una vittoria prestigiosa ma soprattutto preziosa, perché tiene lontana la zona calda della classifica. «La prestazione di Reggio Emilia ci rende molto felici, perché abbiamo avuto una settimana complicata ma i ragazzi anco-rauna volta si sono allenati con grande intensità. Sto vedendo impegno massimo in palestra e stiamo avendo risultati proprio grazie a que sto», ha detto Nicola Brienza. Cantù è statabrava anche nel momento iniziale del match, quando Reggio Emiliana provato a imporre i propri ritmi, far valere il fattore casa e cercare unavittoriascaccia-crisi. Ibian-coverdi immaginavano questo avvio e sono stati attenti nel non cadere nelle trappole emiliane. «Per Reggio era una gara importante - ha affermato Brienza - e sapevamo che avrebbe battagliato molto. Il loro approccio è stato importante, il nostro merito è stato quello di aver retto l'urto subito e abbiamo tenuto bene. Le scelte che abbiamo fatto hanno pagato, anche in difesa è stato fatto un bel lavoro, nonostante qualche problema iniziale con Rivers». Il giocatore più forte di Reggio ha messo molto in difficoltà Cantù. «È un campione formidabile, ma sono molto contento per quello che stiamo facendo in campo», ha tagliato corto Brienza. La vittoria del PalaBigi, che potrebbe essere messa in discussione dal giudice sportivo in virtù del ricorso di Reggio Emilia, è ossigeno puro per i polmoni dei brianzoli. Brienza si aspetta maggiore tranquillità. «Vediamo cosa succede fuori dal campo e in particolare riguardo alle trattative per il passaggio di proprietà del club. Aspettiamo notizie, ma dobbiamo continuare a fare il nostro percorso in campo». Andrea Stefani Andrea Stefani