- BASKET Openjobmetis quota 104 È colpo grosso a Trieste Varese espugna Trieste con una prestazione superlativa di Ferrerò: 96-104 Ferrerò fa il fuciliere ODIVI oltre quota 100 PUNTI PESANTI Varese espugna Trieste TRIESTE - L'Openjobmetis rispolvera l'artiglieria per conquistare due punti vitali a Trieste. Miglior prestazione offensiva della stagione per la formazione di Attilio Caja, per la prima volta in 19 gare di serie A oltre quota 100 punti realizzati, per espugnare rAllianz Dome grazie ad una scintillante prestazione balistica. Varese chiude 40 giorni di quaresima anticipata dal perimetro segnando tutte in una volta quelle triple che nelle 4 sconfitte subite nelle ultime 5 gare ne avevano frustrato più volte gli sforzi. Il clamoroso 18/34 da 3 - di cui 12/17 nel primo tempo chiuso già a quota 61 - fatturato da Varese spiana la strada per una vittoria di importanza fondamentale per i suoi molte- plici significati. I biancorossi dimostrano con i fatti che i risultati non brillanti delle ultime settimane erano legati a filo doppio alle percentuali nel tiro da 3. Stavolta l'OJM non sbaglia un colpo dall'arco, cavalcando soprattutto la straordinaria vena balistica di Giancarlo Ferrerò, autore di una prestazione senza pari in 4 stagioni a Varese (11/13 dal campo e 28 punti in 21 '). Ma Artiglio trova risposte eccellenti in panchina anche da Jean Salumu, a sua volta mortifero dall'arco non solo sugli scarichi ma anche in proprio facendo le veci di Avramovic nel finale, e nella serata "normale" di Cain spreme 10' intrisi di sostanza da Antonio Ian-nuzzi. Vittoria da grande sul cam- po di un'Alma comunque mai doma, capace di rientrare da meno 19 a meno 5 quando i biancorossi hanno attaccato per difendere il vantaggio anziché per aggredire il canestro come avevano fatto magistralmente nei primi 30 minuti. Due punti che valgono doppio in classifica, visto il 2-0 negli scontri duetti con una delle inseguitrici in chiave playoff e le 4 lunghezze ristabilite nei confronti del plotone delle squadre sospese tra ottavo e decimo posto a quota 18 punti. Ma che valgono infinitamente di più sul piano della convinzione e del morale: l'OJM vira al giro di boa della seconda pausa per le Nazionali con un sesto posto solitario che vale più di quanto non dicano i numeri viste le 6 gare casa- linghe proposte dal calendario sulle 11 ancora da disputare. Il campionato andrà in letargo fino al 3 marzo, quando all'Enerxenia Arena arriverà il fanalino di coda Reggio Emilia con tre volti nuovi; ma per Varese non è ancora tempo di riposare e cedere il proscenio all'Italbasket per la sfida del 22 febbraio a Ma-snago contro l'Ungheria. La vittoria di Trieste rigenerale batterie della Caja 's Band in vista del ghiotto appuntamento con la Coppa Italia: giovedì primo atto delle Final Eight di Firenze nel derby contro Cremona, in palio c'è un posto in semifinale contro la vincente di Milano-Bologna. La pioggia di triple di ieri sera gonfia le vele dell'O-JM con un vento carico di fiducia ed entusiasmo per onorare al meglio una vetrina che Ferrerò e soci si sono meritati a suon di imprese. "Hard work pays off: da giovedì scopriremo fino a che punto... Giuseppe Sciascia 0 RIPRODUZJONERISERVATA Milano straccia Pesaro, dietro è bagarre Grande bagarre dietro Milano (Nunnal-ly 25) che straccia Pesaro (Murray 20). Trento (Craft 22) sbanca all'overtime Venezia (Watt 14, a rischio Austin Da-ye?) e si rilancia in chiave playoff, mentre Avellino (Green 23) batte Brescia (Hamilton 15) ma perde Young in vista della Coppa Italia. In quota anche Brindisi (Brown 23) che supera Pistoia (Johnson 14) mentre Sassari (Smith 26) ruzzola malamente a Torino (Moore e McAdoo 20) che conquista punti salvezza e attende di perfezionare nella pausa i I passaggio di proprietà da Anto- nio Forni al gruppo Leonis. Anche Cantù viaggia verso la salvezza: mercoledì dovrebbe essere il D-Day per la cessione da parte di Dmity Gerasimenko (che si era proposto di restare da g.m. per 3 anni) ad una cordata a maggioranza Usa affiancata da un consorzio locale. TRIESTE Peric 19 (3-6,2-3). Schina. Wright 19 (8-13.0-3), Dra-gic 16 (3-6,2-5), Coranica ne, Mosley 10 (5-7), Cittadini ne, Fer-nandez (0-1), Knox7(3-4), DaRos2 (1-3,0-2), Sanders 16(2-3, 4-6), Cavaliero 7(1-1,1-5). AH, Dalmasson, VARESE Moore14(2-8.3-9),Cain6(3-4),Archie5(1-4,1-3), Scrubb 14 (4-6,1 -3), Salumu 15 (4-5 da 3), lannuzzi 6 (2-2), Gatto ne. Ferrerò 28 (5-6, 6-7). Natali ne, Verri ne, Avramovic 13 (2-6, 2-6),Tambone3 (0-2,1-3). Ali. Caja. Arbitri Attard, Quarta, Di Francesco. Note Tiri liberi: Trieste 17/25, Varese 12/15. Rimbalzi: Trieste 40 (Wright, Peric 7) ; Varese 29 (Scrubb 9). Totali al tiro: Trieste 26/44 da2,9/24 da3; Varese 19/38 da 2,18/34 da3. Assist: Trieste 18 (Wright 4). Varese 16 (Moore 5). Valutazione: Trieste 112, Varese 104. Antisportivo aTambone14'41" (34-35). Tecnico aCavaliero 31'22" (73-87). 5falli: Ferrerò36'59 (84-95). Spettatori6.000. e RIPRODUZIONE RISERVATA LA PARTITA IN PILLOLE © 12-17 ^ 24-27 © 38-35 o 41-47 ^ 50-61 Q 61-70 ty 66-85 © 83-95 © 92-100 Ritmi forsennati in avvio, Varese replica all'8-2 firmato Dragic con Avramovic e Scrubb ispirati dall'arco. Trieste colpisce dall'arco con Cavaliero e Sanders, ma Ferrerò e Salumu hanno mano torrida dalla panchina. Peric graffia da sotto e da fuori, sorpasso Alma grazie ad un antisportivo di Tambone sul croato. Show stellare del capitano (14 con 4/4 da 3 in 10'), OJM di nuovo in gas con Scrubb vivace in contropiede. L'asse Moore-lannuzzi funziona a meraviglia, miglior primo tempo dell'anno con un clamoroso 12/17 da 3. Calano le medie dall'arco per Varese, che apre spazi interni per Cain e tiene a bada il forcing dell'Alma. L'OJM riaccende la macchina delle triple: Moore e Salumu aprono la strada, poi altro show di Ferrerò. Trieste forza i tempi del recupero, altra fiammata del capitano per tenere le distanze. Brivido dall'arco per il meno 5 firmato Peric, la chiude Salumu con la tripla della sicure/va RISULTATI