BASKET SERIE A MILANO ALLUNGA IL PASSO POETA SPINGE TORINO E TOCCA QUOTA MILLE NEGLI ASSIST IN CARRIERA. REGGIO CAMBIA ANCORA: DIXON E RICHARDS PER PILASTRINI Ferrerò e Pascolo italiani da export Entrambi decisivi nei colpi di Varese e Trento ¦ Bologna DOPO LA GIORNATA nazionale della difesa (tre squadre oltre quota cento, una quasi) e dei distacchi profondi (Pesaro a -37, seconda prestazione stagionale in assenza di vento), arriva la Final Eight, in onda da giovedì a Firenze: il basket italiano ci va promettendo spettacolo (e come no?) e dandosi l'etichetta di sport che lavora sui giovani, come se bastasse una coppetta under per crederlo. Sarebbe più utile dimostrarlo in campionato facendo crescere i talenti, visto che lo spazio concesso molto spesso è ricambiato. Vedi alla voce Ruzzier, deci- sivo per Cremona contro la Virtus (11 punti e 4 assist in 24'), o Pascolo (7 e 7 rimbalzi), che firma le due giocate chiave dopo che Trento si è fatta mangiare venti punti a Venezia. O ancor di più alla voce Ferrerò (nella foto Cia-millo), capitano di Varese che trascina i suoi a Trieste (28 punti con 6/7 da tre e 3 rimbalzi). TRACCE D'ITALIA anche per Cantù, dove Parrillo (6 e 3 rimbalzi in 11') dice la sua a Reggio dove Mussini (14 in 17') è l'unico a reagire alla crisi che il club tamponerà dando a Pillastrini il regista Michael Dixon e l'ala Ri-chards dopo l'addio di Ri-vers. Così come per Avellino, dove Campani (4 in 5') il suo lo fa, e Torino, con Poeta che guida la risalita (10 in 14'), togliendosi lo sfizio di toccare il tetto dei mille assist. Tracce d'Italia anche oltre Oceano: Moretti, a Texas Tech, è ancora il top scorer (14). a. cos. 5 RIPRODUZIONE RISERVATA