FESTA AL PALASERRADIMIGNI Centinaia di studenti in tribuna per vivere il gusto vero dello sport » SASSARI Loro si sono divertiti più di tutti, mercoledì al PalaSerradirnigni. Hanno cantato, ballato, riso. Sono stati complici e insieme artefici dello spettacolo riportando lo sport e il basket alla sua prima, vera dimensione. In occasione della sfida di Europe Cup con il Leiden sugli spalti del PalaSerradirnigni c'erano centinaia di speciali tifosi degli istituti scolastici cittadini. Sono arrivati dagli istituti della periferia, dal centro storico e dalle zone di espansione, sono arrivati da tutta la città che si è simbolicamente riunita in loro attra- Una giovanissima verso la Dinamo. E' questo uno dei grandi successi dell'iniziativa "Il Banco per la scuola", realizzata dalla Dinamo grazie al main sponsor Banco di Sardegna, al Comune di Sassari e all'Atp, che ha provveduto a spostare con ordine gli scolari e gli studenti dai punti di raccolta fino a Piazzale Segni. Al resto hanno provveduto gli oltre venti addetti formati dalla Dinamo basket, divisi fra il ruolo di baby sitter e quello di educatori e sorveglianti. Anche in questa occasione non ci sono stati problemi. I genitori sono stati smistati nei settori inferiori e i bambini e i ragazzi si sono potuti sentire padroni delle gradinate alte, dove hanno seguito il ritmo della tifoseria organizzata e dove si sono anche espressi in autonomia, chiamando loro per primi l'incitamento del pubblico nei momenti più caldi del match. C'erano l'Istituto comprensivo di Li Punti e quello Latte Dolce-Agro, passando per le del Monte, Ca-nopoleno e il cuore della città, con San Donato. Il progetto II Banco per la scuola prosegue: nel corso dell'anno scolastico, bambini e ragazzi di tutte le età sono coinvolti in attività di educazione finanziaria, laboratori personalizzati e progetti di alternanza scuola-lavoro, in aggiunta al concorso per i ragazzi delle scuole superiori, che premia con un montepremi complessivo di 50.000 euro i migliori progetti imprenditoriali. Passando anche attraverso la Dinamo. tifosa Uno scorcio del settore D con gli scolari e gli addetti della Dinamo