Happy Casa Brindisi, a Brescia per alimentare il sogno play off Basket Momento chiave della stagione dei biancazzurri contro una rivale chiamata al dentro o fuori di Antonio RODI BRINDISI - La trasferta di Brescia bussa oramai alle porte, rappresentando per la Happy Casa Brindisi un'altra tappa importante nella sua corsa ai play off. A nove giornate dal termine della stagione regolare, la trasferta in terra lombarda può rappresentare il definitivo punto di svolta. Se vinta, infatti, la gara contro la Germani scaverebbe un solco profondo con le più immediate inseguitrici mettendo una seria ipoteca sull'accesso alla seconda fase. Intanto estrometterebbe del tutto dai giochi la squadra allenata da Andrea Diana (oggi a quota 18 punti), quindi anche il calendario verrebbe incontro ai biancazzurri alla luce di quanto la giornata (7a di ritorno) è lì a mettere sul piatto (su tutte, lo scontro diretto Trento-Trieste). La formazione allenata da coach Frank Vitucci continua ad avere tra le mani il proprio destino. L'esterna sui legni del PalaLeonessa è una tappa fondamentale del cammino. Uno scoglio che, se superato, avrebbe la forza di dare ulteriore slancio a Banks e soci. Soprattutto in questa particolare fase. Di fronte il team pugliese avrà un avversario oggi in evidente difficoltà. Per Moss e soci l'ultimo turno, al cospetto dell'Aquila Trento, era un bivio: per l'ennesima volta ci sono però andati a sbattere contro, rimediando una battuta d'arresto fragorosa, che fa male, e non poco. A comincia- re dalla classifica, che ora registra un -4 dalla zona play off. «Con Brindisi spero di recuperare tutti i ragazzi», ha detto il capo allenatore della Leonessa, Andra Diana. «Bisogna provare a vincere con i pugliesi. Rimandiamo qualsiasi verdetto, è ancora presto». La salvezza è garantita, i play off invece decisamente lontani. Oggi Brescia è una sorta d'incompiuta, una squadra partita con ben altre ambizioni e che adesso, suo malgrado, annaspa. Il fatturato è insoddisfacente: solo 9 vittorie dopo 21 giornate. Di fatto, le stesse vittorie che un anno fa aveva collezionato dopo solo 9 gare. Le aspettative erano ben altre, il campo finora si è espresso in ben altra maniera. Fenomeno social - La si può Adrian Banks, il capitano dell'Happy Casa Brindisi lanciato alla conquista di un posto nei play off definire un'annata straordinaria, dentro e fuori dal campo di gioco, quella che vive la Happy Casa Brindisi. Il club biancazzurro, infatti, svetta nelle graduatorie social del 2019, risultando essere la prima squadra della massima serie per incremento fans sui social Facebook, Twitter, Insta-gram e Youtube. I dati raccolti dall'agenzia di Digital Marketing TQUTT Forward Thin-king. raccontano di un successo assoluto per i social New Basket Brindisi che hanno registrato un incremento del +6,35%, il dato più alto dell'intera Lega A. Alle spalle del sodalizio biancazzurro si piazzano Cremona (+4,76%) e Trieste (+2,21%), quindi Avellino (+1,47), Bologna (+1,36).