Varese con gli artigli Con Caja fino al 2022 Prolungamento triennale del contratto tra Pallacanestro Varese e coach Attilio Caja: le rassicurazioni degli sponsor hanno dato il via libera alla formalizzazione dell'accordo. BASKET Prolungamento triennale del contratto del tecnico Caja 2022: è fatta! Varese riparte dal coach e, sperando neiplayoff, disegna il proprio mercato La programmazione dell'Openjobmetis parte dal prolungamento triennale di Attilio Caja. Il rinnovo fino al 2022 di colui che al momento rappresenta il frontman dell'identità di Varese ancor più dei giocatori è ormai cosa fatta: superato l'impasse del mese scorso in attesa di sviluppi societari, il budget per il 2019/20 non è ancora totalmente definito, ma anche in funzione delle rassicurazioni giunte da Rosario Ras izza sull' impegno di OJM come sponsor e come collettore della raccolta risorse, l'area tecnica guidata da Toto Bulgheroni che ha in Andrea Conti il suo braccio operativo sul mercato, sta iniziando a definire i paletti futuro prossimo venturo. La continuità dell'era di Artiglio denota la volontà di mantenere i criteri base della costruzione della squadra sulla falsariga di quelle delle ultime due stagioni, entro fine maggio si dovrebbero definire in maniera più chiara i vincoli di spesa al di là di un portafoglio contratti che oggi conta sul legame fino al 2021 con Matteo Tambone e sulle opzioni con Tyler Cain e Jean Salumu, oltre al 2+1 in arrivo con Giancarlo Ferrerò. L'OGGI CONTA PER IL DOMANI - Nel 2018/19 è stato registrato un significativo aumento delle sponsorizzazioni (circa 300mila euro di nuovi contratti), ed anche i rapporti molto più stretti col Comune (con relativa nuova convenzione per l'Enerxenia Arena) sono un risultato positivo dell' annata in corso. Il cui risultato del campo sarà però oltremodo fondamentale: «Poter disputale un turno di pla-yoff agevolerebbe anche la raccolta risorse per la stagione prossima» - spiega Toto Bulgheroni nel contesto di una considerazione più ampia in relazione ad una annata nella quale le istituzioni hanno gestito in maniera carente e tardiva i casi spinosi (da Cantù ad Avellino fino alla recente penalizzazione di Torino). Domenica a Bologna la squadra, vincendo al Pa-laDozza, potrebbe aiutare il club non solo per l'oggi (leggi incassi al botteghino per i pla-yoff) ma anche per il domani, alimentando il clima di positività che si respira attorno alla OJM operaia. IL VALZER DELLE PANCHINE - Caja a parte, quali sono le evoluzioni della situazione in serie A? Cremona ha già esteso fino al 2022 il contratto di Meo Sacchetti e Sassari fino al 2021 quello di Gianmarco Pozzecco; stessa durata per l'accordo tra Bologna e Sasha Djor-dievic. Scontate le conferme per i neopromossi Antimo Martino alla Fortitudo Bologna e Piero Bucchi a Roma, il resto è tutto da definire. Simone Pianigiani ha contratto fino al 2020 con Milano, con Scudetto e permanenza (fino al 31 dicembre?) di Livio Proli conferma scontata, altrimenti tutto può accadere. Legame fino al 2021 tra Venezia e Walter De Raffaele, ma i playoff saranno un test importante. Brindisi confida di trattenere Frank Vitucci che ha uscita a suo favore e vagherà il mercato, l'eventuale raggiungimento dei playoff varrà la conferma per Massimo Maffezzoli. Brescia e Andrea Diana hanno ancora un anno di contratto ma si va verso la separazione, in corsa Esposito - favorito - Dell'Agnello, Bu-scaglia e Dalmasson. Il tecnico di Trento sembra destinato a chiudere il rapporto dopo 9 anni (candidati Perego del Bamberg e Brienza di Cantù), quello di Trieste aspetta sviluppi dal suo club dopo il terremoto Alma, ma intanto vaglia anche Pesaro (piacciono Pancotto e Diana) e Reggio Emilia (Pillastrini in corsa per restare, alternativa Sacripanti). Giuseppe Sciascia © RIPRODUZIONE RISERVATA Rinnovo di contratto fino al 2022 tra Attilio Caja e la Pallacanestro Varese che pone così la prima pietra nella costruzione della squadra del futuro imo -ii-