Cantù, può essere l'isola del tesoro Basket serie A. Acqua San Bernardo in campoquesta sera alle 20.45 a Sassari nell'ultima giornata di regular season Brianzoli ai playoffse vincono in Sardegna. In caso di sconfitta devono invece sperare cheTrento non batta Brindisi FABIO CAVAGNA CANTÙ Il 21 maggio 2013, la Pallacanestro Cantù - a quel tempo targata Lenovo - sbancava Sassari in gara-7 dei quarti di finale playoff. Sul 95-97, la tripla sulla sirena di Brian Sacchetti dall'angolo non finiva in buca (anche con parecchia sfortuna è onesto ammetterlo) e così la squadra brianzola si proiettava verso la semifinale scudetto con Roma (anche quella serie si sarebbe chiusa alla settima sfida ma in quella circostanza toccò ai biancoblù avere la peggio). Sei anni dopo, all'ultima giornata di regular season, la Pallacanestro Cantù - nel frattempo diventata Acqua San Bernardo -torna al PalaSerradimigni per giocare un altro match da dentro o fuori. Dentro o fuori i playoff. Vero che anche in caso di sconfitta la formazione di coach Brienza proseguirebbe l'annata qualora Trento ci lasciasse le penne a Brindisi, ma la certezza di iscriversi alla post season l'avrebbe - a prescindere - soltanto facendo risultato contro il Banco di Sardegna. Dinamo già dentro Nell'impianto dipiazzale Segni -che rispetto al precedente citato ha esteso la propria capienza a 5mila posti - la palla a due verrà alzata alle 20.45. Così come negli altri sette palazzetti interessati a ospitare le gare che segnano la conclusione della stagione regolare. A tal proposito - detto che come al solito tutte le partite saranno trasmesse in diretta su Eurosport Player - da segnalare che Eurosport 2 si collegherà in tempo reale con tutti gli 8 campi per una sorta di rimbalzo di linea Del resto, c'è parecchio interesse per sapere come andrà afinire poiché a pai-te le prime tre posizioni (Milano, Cremona e Venezia rispettivamente prima, seconda e terza) e l'ultima (il -8 inflitto a Torino nel corso della settimana ha decretato di fatto la retrocessione dell'Auxilium con un turno d'anticipo), tutto il resto resta ancora da scrivere. Brindisi e Sassari sono sicure dei playoff ma non della posizione in cui vi faranno ingresso, mentre Varese, Trieste, Trento, Cantù e Avellino si contendono i tre posti che restano a disposizione. Venendo al match di Sassari, la Dinamo - che come detto è già "dentro" (rimane solo da determinare la posizione che può andare dalla 4 alla 7) - presenta un biglietto da visita tale da far invidia a tanti nel quale fanno bella mostra sia la striscia - aperta - di otto vittorie consecutive (nuovo record societario) siala Fiba Europe Cup di recente conquistata (prima coppa europea sollevata nella storia del club). È cambiato il mondo Di contro, Cantù - reduce da 3 successi di fila - si presenta orgo-gliosa del primato che sta contraddistinguendo il suo favoloso girone di ritorno (11 affermazio- ni in 14 gare) e con un roster al completo all'indomani del recupero anche di Carr che aveva saltato l'ultimo incontro casalingo con Torino a causa di un fastidio muscolare. Rispetto a quattro mesi fa, la gara d'andata a Desio si disputò il 12 gennaio, è come fosse il cambiato il mondo sia su un fronte sia sull'altro. Perché entrambe hanno nel frattempo non solo cambiato il manico (se Brienza è subentrato a Pashu-tin, Pozzecco ha rilevato Esposito) ma anche qualche interprete importante tenuto conto che la Dinamo non ha più la sua primissima punta Bamforth (infortunatosi proprio al PalaBan-coDesio) mentre ha aggiunto Justin Carter e Tyms McGee (oggi peraltro quest'ultimo dovrebbe marcare visita) e soprattutto una consapevolezza nei propri - indubbi - mezzi che prima non le apparteneva. Quanto a Cantù, è tutto arcinoto con le partenze di Udanoh e Mitchell e gli approdi di Carr e Stone. Con la squadra che si è messa a correre e non ha più smesso e con la società che ha cambiato volto senza più perdere la faccia come invece le stava inevitabilmente accadendo. I II Banco di Sardegna è reduce da otto vittorie consecutive Playoff sì, playoff no SE CANTÙ VINCE PUÒ ANCHE ARRIVARE 5A In caso di vittoria questa sera a Sassari, l'Acqua San Bernardo avrà la certezza di disputare i playoff. E in un solo caso (chiudendo a pari punti con Ss, Va e Ts) si piazzerebbe 8a. In altre tre ipotesi sarebbe T. In caso di parità con Va e Ss sarebbe 5a vincendo con scarto superiore ai 27 punti, 6a con uno scarto compreso tra i 14 e i 27 punti, T con uno scarto minore di 14 punti. In caso di parità solo con Ss, sarebbe 5a vincendo con più di 9 punti di scarto e 6a con meno di 9 punti di scarto SE CANTÙ PERDE AL MASSIMO POTRÀ ESSERE 7A In caso di sconfitta, la San Bernardo sarà comunque nei playoff a patto che Trento perda a Brindisi (con il 7° posto quale massima aspirazione giungendo a pari punti con Va eTn). In caso contrario non si qualificherà ai playoff SerìeA LegaBasket «a giornata di ritorno I verdetti- Le prime otto classificate accedono ai playoff. L'ultima classificata retrocede serie A2. Gerry Blakes vorrebbe esultare anche questa sera per aver contribuita a trascinare Cantù nei playoff rara butti