Le pagelle Meritano la sufficienza anche Peak e Bolpin Della Rosa, cuore da capitano Bene i ragazzi Querci e Del Chiaro MITCHELL4:èlamedia tra P8 che merita per come ha giocato i primi due quarti e lo zero dei secondi due periodi culminati con la fuga dal campo per andare direttamente nello spogliatoio. ODUM 6: continua ad essere un grande mistero della pallacanestro. PEAK 6: una schiacciata da stropicciarsi gli occhi, poi però una serie di falli banali lo tolgono dal campo. La nota negativa Mitchell, primo tempo ok poi quella brutta fuga negli spogliatoi MESICEK 6: invisibile: nessuno si accorge della sua presenza in campo. CROSARIOL in dispiace dirlo, ma nella circostanza non combina nulla. DELLA ROSA 6: cuore e grinta da vero capitano. La sufficienza lui la guadagna sempre. BOLPIN 6: non molla e dimostra di tenere alla maglia e sul parquet fa ciò che deve. GUERCI 6: il ragazzo ci mette cuore e anche mani buone e anche una dose di faccia tosta che non guasta mai. DEL CHIARO 6: segna i sui primi due punti in serie A e sotto canestro dopo un avvio timido prende fiducia e fa buone cose. E' senza dubbio la nota positiva di una serata che si è trascinata stacamente. M.l. BASKET Serie A Verdetti Ai playoff: Armani Milano, Vanoli Cremona, Umana Venezia, Banco di Sardegna Sassari, Happy Casa Brindisi, Dolomiti Energia Trentino, Alma Trieste e Openjobmetis Varese In A2: Fiat Torino LA NOTA POSITIVA Angelo Del Chiaro fra due giocatori di Avellino (Fotoservizio Castellani)