I COMMENTI: PATRON MARINO E MORASCHINI «Peccato, ma ora avanti A Sassari per giocarcela» # BRINDISI - L'amarezza c'è e non può essere celata. La sconfitta intema (l'unica del girone di ritorno) viene pagata a caro prezzo dalla Happy Casa che è costretta a dare addio al quarto posto, che invece va alla Dinamo Sassari oggi la squadra più in forma del campionato e vera mina vagante nella post season. «Peccato per aver perso l'unica partita casalinga del girone di ritorno proprio questa sera (ieri per chi legge, ndc). C'è grande rammarico, ma sono sicuro che il bello deve ancora venire. Così come sono convinto che la squadra continuerà a fare la voce grossa anche nei play off. Sarebbe stato bello avere dalla nostra il fattore campo, non sarà così ma andiamo a giocarci la nostra post season consapevoli delle nostre potenzialità». Il presidente Fernando Marino suona la carica nonostante il passo falso della sua squadra. «Fa rabbia essere giunti ad una partita così importante come quella di questa sera (ieri, ndc) dovendo fare i conti con le assenze di due giocatori importanti come Rush e Wojciechowski. Purtroppo è una costante che quest'anno ci siamo portati dietro: nei momenti più importanti della stagione abbiamo dovuto fare i conti con questo o quell'infortunio che, di fatto, ci hanno complicato la vita. Era già successo in passato e si è ripetuto. Purtroppo è andata così, potevamo scrivere la storia di questo club con il quarto posto in classifica, ma amen. Non siamo certo qui a fasciarci la testa. Dispiace, la squadra ha gettato il cuore oltre l'ostacolo nonostante le energie siano venute meno nel finale di partita, ma non c'è da rammaricarsi più di tanto. I ragazzi hanno dato quello che hanno potuto. Ci prendiamo comunque questo play off e sia- mo pronti a viverlo da protagonisti. A Sassari si va convinti e certi di poter fare bene». Ancora una volta Riccardo Moraschini è stato uno dei protagonisti della serata del Pala-Pentassuglia ed il titolo di miglior italiano del campionato è oramai lì ad un tiro di schioppo. «Testa alta in vista dei play off», dice il giocatore biancazzurro. «Ci godiamo questa coda di campionato, che non era certo previsto ad inizio stagione. Ci siamo meritati questi play off e vogliamo viverli da protagonisti. Peccato per questa sera (ieri, ndc), una vittoria ci avrebbe garantito il quarto posto ma così non è stato. Andiamo a Sassari sapendo di potercela giocare a viso aperto. Sappiamo di affrontare la squadra più in forma del momento, ma andiamo a giocarci le nostre chance senza alcun timore. Sappiamo di poter fare bene, ne siamo convinti»".