basket serie A. Per ì sassaresi il vantaggio del fattore campo nel 1° turno playoff con il Brindisi Dìnamo, sono quarti di nobiltà Come L'ultimo giocato contro Cantù e il posto nella classifica finale BATTAGLIA Carter (Dinamo) cerca spazio tra le maglie verdi cantù rine (G Loria Calvi) DINAMO SASSARI PAU.OANTU Banco di Sardegna Sassari: Spissu 15 (4/9 al tiro su azione), Smith ne, Bamforth ne. Carter 4 (0/5), Devecchi 3 (1/2), Magra ne, Pierrell(4/ì2).Gentile2(l/7), Thomas 16 (5/12). Polonara 17 (7/11), Diop ne. Cooley 19 (5/11). Allenatore Pozzecco. Acqua 5. Bernardo Cantù: Gaines 25 (9/19), Carr 15 (5/12], Blakes 6 (3/10), Parapè ne. Pair ilio. Davis 2 (0/2). Tassane ne, La Torre (0/3), OLgiati ne, Pappalardo ne. Storie 9 (3/8). Jefferson 24(10/17). Allenatore Srienza. Arbitri: Martolini, Giovannetti e Capotorto. Parziali: 23-24; 50-44; 61-86 Note: Uscito per 5 falli Thomas al 3LV45"(34-77).Tiri Liberi: Sassari 20/27; Cantù 10/17, Percentuali di tiro: Sassari 29/71 (9/24 da tre, ro 16 rd 32); Cantù 30/71 (11/31 da tre, ro 10 ni 28). Sassari. Un quarto posto conquistato con una cavalcata favolosa: 9 vittorie di fila in campionato, 16 considerando la Europe Cup, mostrata ieri ai cinquemila del PalaSerradinùgni, che adesso sul tetto ha il quinto stendardo. Finisce 87-81 contro Cantù mentre Brindisi perde e quindi scivola al quinto posto (-1 nella differenza canestri), lasciando il fattore campo alla Dinamo di Pozzecco. Ufi» entusiasmante Una squadra entusiasmante e con un cuore immenso, diventata una cosa sola con i tifosi, in un continuo scambio di energie e testardaggine che ha prodotto una serie da record. Una squadra capace di battere un'avversaria tosta che si giocava i playoff (Cantù è fuori per la classifica avulsa) e per di più senza Smith e MeGee, fermi per recuperare appieno. Ritorno ai playoAT Nei playoff, che partono sabato a Sassari contro Brindisi, sì giocherà ogni due giorni. Il Banco di Sardegna arriva con grande slancio e sicurezza agli spareggi scudetto, dopo un anno di assenza. Tanto convìnto e maturo, da essere stato capace di rimediare alla brutta partenza: 5-14 con Gaines cecchino (3/3 nelle bombe) e Jefferson scatenato. Un'impennata e via a ribaltare il punteggio: +6 al riposo. Ma non è bastato, perché Cantù ha rimesso il naso avanti grazie anche all'apporto di Carr. Molti sul - 7 al 32' avrebbero pensato che questa partita si poteva anche perdere, tanto i playoff erano al sicuro. Il i*ui/jo Anale Einvece, eccolo qua il finale da 22-g in sette minuti abbondanti, che ha riproposto lo Spissu killer degli ultimi quarti, ma anche l'atletismo di Thomas, l'efficacia di Po-lonara e Pierre, la forza fìsica di Cooley e l'utilità di Gentile. Giampiero Mar ras Dopo partita Pozzecco: «Vinte 16 gare di fi La» Sassari. Gianmarco Pozzecco inizia alla sua maniera: «L'u maggio del 1999 abbiamo vinto lo scudetto a Varese e a me sembra ieri. Complimenti a Brienza e Ducarello per come Cantù ha giocato in quella situazione. Siamo quarti e abbiamo vinto 16 partite di fila e una coppa europea. Oggi eravamo in difficoltà per due infortunati nel quintetto. Dedichiamo la vittoria a Jack Devecchi, grande capitano: ci ha dato una mano importante. Poi un grandissimo Spissu, un campione che ha fatto canestri decisivi. Siamo orgogliosi di lui*. 11 coach parla anche dei playoff e dell'avversaria: «Brindisi ha fatto un campionato straordinario, non avevo preferenze fra Brindisi, Venezia o Cremona. Perderemo prima o poi, ma intanto dobbiamo essere orgogliosi di questi ragazzi», (g. m.)