SuperDinamo inarrestabile: playoff con Brindisi in casa La Dinamo non ha alcune intenzione ra tiratissima. I biancoblù allungano fronti di Brindisi, sconfitto in casa da di sollevare il piede dall'acceleratore. la serie positiva a 16 gare, chiudono la Trento. Sabato è già tempo di playoff. Incassa, barcolla ma supera anche regularseasonal4°postoevannoa Cantù per 87-81 al termine di una ga- prendersi 0 fattore campo nei con- BASKET»SERIE A Dinamo sempre più ingorda Nei playoff scatterà quarta Schiantata anche Cantù dopo una gara fra alti e bassi ma con un finale a tutta grinta Nona vittoria di fila in campionato. Ora contro Brindisi si comincia a giocare per lo scudetto di Andrea Sini » SASSARI Non provate a fermarla, perché non ha nessuna intenzione di sollevare il piede dall'acceleratore. Incassa, barcolla ma resta in piedi, la Dinamo di Gianmarco Pozzecco, che supera l'Acqua SanBemardoCantùper87-81 al termine di una gara tiratissima e altalenante. I sassaresi, privi di Smith e McGee, allungano la serie positiva a 16 gare e grazie alle 9 vittorie nelle ultime 9 partite chiudono la regular season al quarto posto e vanno a prendersi anche il fattore campo nei confronti di Brindisi, ieri sconfitto in casadaTrento. Sabato è già tempo di playoff e la Dinamo parte proprio dalla sfida Sassari-Brindisi, ormai una classicissima del campionato italiano. Ma 0 quarto posto sarà fondamentale anche in chiave europea. Schermaglie e sportellate. Dopo la grande festa del prepartita con la Europe Cup, l'avvio di gara è decisamente duro. Pozzec-co punta sulla inedita coppia di esterni Spissu-Carter, con Pierre, Thomas e Cooley. Si difende poco su entrambi i lati, Gaines si scatena segnando 10 punti e dopo neppure 3 minuti Cantù è avanti 5-14. Pozzecco chiede timeout e il Banco riparte dalla garra di Cooley, che fa a sportel-late con Jefferson e dopo 7' è già a quota 10 punti per il 15-18. Iniziano le rotazioni, Polonara schiaccia in contropiede e dopo l'antisportivo fischiato fischiato a Davis arriva il sorpasso firmato da Carter (21-20). Dal 23-24 della prima sirena la squadra di coach Brienza allunga (23-29), poi Devecchi, Polonara e Gentile confezionano un break di 7-0 e riportano avanti i sassaresi, 30-29. Il match si fa spigoloso, Gaines e Jefferson sono una costante spina nel fianco della difesa della Dinamo, ma una fiam- mata da oltre l'arco firmata Polonara-Spissu riporta avanti i bian-coblù, 39-38, a 3'57" da metà gara. Pozzecco ordina la zona, la soluzione funziona e quando i sassaresi aprono il campo per Cantù sono dolori. Arrivano altre due triple, con Polonara e Pierre e il Banco si allontana, 50-44, nonostante alcuni fischi arbitrali estremamente dubbi. La rincorsa. Dopo il riposo la Dinamo parte ancora una volta malissimo: l'attacco è confuso e la difesa vien fatta a fette da Gaines e Jefferson: in meno di 4' arriva un break di 12-2 e si riparte dal 52-56. Il timeout diPozzecco porta un po' di difesa e dalle giocate di Thomas e Cooley arriva il nuovo sorpasso, 61-59 a 2'24" dalla terza sirena. Arriva, completamente inatteso, un nuovo blackout, che permette ai brianzoli di chiudere il periodo sul 61-66. Fuochi d'artificio. La Dinamo prova ad alzare il ritmo in difesa ma Cantù trova due triple pesantissime sulla sirena dei 24" con Carr e prova a scappare via, 65-72 a 8' datine gara. I sassaresi tengono botta in difesa, infilano una tripla dopo 7 errori di fila e riprendono giri: la coppia Polonara-Spissu rimanda avanti la Dinamo, Pierre dà spettacolo in post basso e Spissu piazza la tripla del 78-72 a 3'40" chiudendo un break di 13-0. È la spallata decisiva: Jefferson tiene in partita i suoi (80-76), Thomas risponde dalla lunetta (82-76) e nessuno fa canestro per oltre 2 minuti. Thomas commette il quinto, contestatissimo fallo a l'15", Gaines fa centro dall'arco a 43" (84-81), Cooley fa 1/2 a 24" dalla fine, ma sul suo errore il rimbalzo è di Pierre e a chiudere i conti ancora dalla lunetta è Spissu a 14", per T87-81 finale. Ora è festa davvero. OTIZIARIO IL CALENDARIO Biglietti in vendita da oggi Prelazione per gli abbonati In vendita da oggi i biglietti per garal e gara 2 dei quarti di finale playoff contro Brindisi. I giganti giocheranno al PalaSerradimigni sabato 18 e lunedì 20 (gara3 ed eventuale gara4 il 22 e il 24 a Brindisi, eventuale "bel la" a Sassari il 26. Da oggi al le 15 gli abbonati potranno esercitare il diritto di prelazione e confermare il proprio posto al Dinamo Store di Via Nenni oppure online su www.vivaticket.it. Il diritto di prelazione scadrà al le 19 di giovedì 16 maggio. Poi verrà dato il via alla vendita dei posti rimasti liberi. Il primo atto sabato a Sassari, tutte le partite alle 20.45 e in tv » SASSARI Il quadro delle partecipanti ai playoff 2019 della Serie A, dietro le prime piazze di Milano, Cremona e Venezia, si è completato con il quarto posto del Banco di Sardegna, il quinto di Brindisi, il sesto di Trento, il settimo di Trieste e l'ottavo di Avellino. La caccia allo scudetto parte sabato 18 maggio con la parte di tabellone che vede impegnata la prima classificata al termine della stagione regolare, Milano, contro l'ottava, Avellino. Nello stesso giorno scenderanno in campo la quarta classificata Banco di Sarde- gna contro la quinta Brindisi. Domenica 19 maggio scenderanno in campo seconda classificata e cioè Cremona contro la settima, Trieste, e la terza, Venezia, contro la sesta, Trento. Tutte le gare in diretta su Rai-sport2 e Europlayer. Il programma della Dinamo: Gaia 1, sabato 18 alle ore 20-45 Dinamo -Brindisi. Gara2 lunedì 20,20.45 Dinamo-Brindisi. Gara3: mercoledì 22: Brindisi-Dinamo, 20.45. Eventuale gara 4: venerdì 24, 20.45. Brindisi-Dinamo. Eentuale gara5: domenica 26,20.45: Dinamo-Brindisi. Dinamo Banco di Sardegna p*^ ¦ il| Acqua San Bernardo Cantù ___________________________1° quarto 23-24 ¦ 2° quarto 50-444 ¦ 3° quarto 61 -66__________________________ ARBITRI: Martolini, Giovannetti, Capotorto Quintetto iniziale OER Rendimento Offensivo Se Schiacciate Dyshawn Pierre sotto canestro (foto di Mauro Chessa)