Un prepartita modello europeo per i Giganti Coreografia speciale, la Fiba Europe Cup al centro del campo e lo stendardo appeso al soffitto I SASSARI Prepartita europeo, è il momento di applaudire i giganti della coppa. Un momento giustificato di autocelebrazione dopo l'indimenticabile primo maggio in Germania concluso con la Fiba Europe Cup sollevata da Jack Devecchi. Una coppa bella da vedere e ancora di più da esibire, che al momento della presentazione delle squadre è comparsa al centro del campo mentre le luci si abbassavano e lo speaker chiamava uno per uno i protagonisti della grande cavalcata. La tifoseria del PalaSerradi-migni al completo ha potuto finalmente applaudire il trofeo e per l'occasione è stata esibita una coreografìa a tema europeo con i cartelli bianchi e verdi pronti sul seggiolino e sollevati al momento giusto. Bianco e verde come i colori della divisa europea dall'anno scorso, giusto allora uniformare il palazzetto al momento della festa. Applausi per tutti, poi il momento dell'orgoglio con lo stendardo issato dal capitano Jack Devecchi e dal presidente Stefano Sardara dietro il canestro della tribuna C, quella dei supertifosi fedelissimi del Commando. Gli stendardi adesso sono cinque e Jack Devecchi se li è goduti tutti, lui c'era sempre, anche quando i trofei sul palco delle premiazioni li sollevava Manuel Va-nuzzo. C'era anche ai tempi della Legadue, quando tutto questo sembrava impensabile e già solo giocare una partita in Serie A sembrava qualcosa di incredibile. Sono passati appena nove anni, un altro stendardo campeggia sul tetto del palazzetto, momenti così bisogna goderseli fino in fondo. Cr.s.) La coreografia organizzata dai tifosi della Dinamo prima del match