Basket, Serie A Cantù e Varese dalla speranza alla bocciatura Svaniti i playoff i due club pensano a mezzi ribaltoni SERVIZI All'interno PRIMO TURNO DELLA POST SEASON SABATO E DOMENICA GLI INCROCI SONO: MILANO-AVELLINO, SASSARI-BRINDISI CREMONA-TRIESTE, VENEZIA-TRENTO BASKET SERIE A, I VERDETTI Varese e Cantù, bocciature che pesano Niente playoff Escluse a sorpresa, le due lombarde si dividono fra rimpianti e mezze rivoluzioni Qui Openjobmetis Bruciano le sconfitte esterne con le ultime in classifica Mattia Boria ¦ Varese BEN 32 PUNTI la scorea stagione furono il bottino rag- giunto alla fine di una fantastica rimonta nel girone di ritorno, il lasciapassare a dei playoff visti come la ciliegina sulla torta di un'an- nata da ricordare. Gli stessi che beffardamente non sono bastati quest'anno per strappare un pass per la post season, e la stagione prende subito i connotati di un campionato in cui si contano più le occasioni mancate di quelle colte. Se infatti la sconfìtta che ha condannato la squadra di Attilio Caja è quella di domenica a Bologna, pesano altrettanto nel computo del risultato finale gli scivoloni estemi con le ultime tre della classe: Pesaro, Pi-soia e Torino. Quest'ultima che con quei due punti era convinta d'aver avvicinato definitivamente l'obbiettivo salvezza che la successiva penalizzazione ha reso impossibile. UTILIZZANDO un vecchio proverbio si potrebbe dire che «non butta il bambino con l'acqua sporca» Caja, colui da cui Varese intende ripartire: «Siamo molto contenti della stagione che abbiamo fatto. Non abbiamo nessun rammarico anzi il sentimento predominante oggi è di soddisfazione. Mi sento di ringraziare i giocatori per quello che hanno fatto. Abbiamo chiuso la re-gular season con 32 punti, lo scorso anno sono stati sufficienti per fare i playoff mentre quest'anno siamo fuori per differenza punti. Abbiamo anche partecipato ad una coppa europea. Quindi nessun rammarico ÉÉ Non abbiamo nulla da rimproverarci Grazie lo stesso ATTILIO CAJA COACH VARESE per la partita di Bologna, che si è dimostrata più forte di noi e il risultato ottenuto in Fiba Basketball Cham-pions League lo testimonia». Domani alle ore 19 presso il Muccala di Galliate Lombardo (Via della Novaglia, 60- Galliate Lombardo) è in programma il saluto della Pallacanestro Openjobmetis Varese ai propri tifosi. I giocatori, lo staff tecnico e i dirigenti della Openjobmetis incontreranno il proprio pubblico in un abbraccio di fine stagione. Qui Acqua San Bernardo Sempre troppi alti e bassi in una stagione partita male Roberto Nardella Cantù (Como) SI CHIUDERÀ ufficialmente questa sera la stagione 2018-2019 della Pallacanestro Cantù che alle ore 20 in Piazza Garibaldi, in centro a Cantù, incontrerà i tifosi canturini per il tradizionale saluto di fine stagione. Un campionato che, sul parquet, si è chiuso domenica ÉÉ Abbiamo fatto un grande ritorno ma ora siamo "cotti" ¦:i[Hi]ri:ftTT3TEZ^^^M COACH CANTÙ sera con l'Acqua San Bernardo stoppata dal Banco di Sardegna Sassari e costretta così a dire addio alle speranze di acciuffare i playoff e di scrivere dunque una pagina ancora più memorabile della, comunque, positiva stagione canturi-na. UN'ANNATA COSTELLATA di alti e bassi e contraddistinta dal passaggio di proprietà con la fine dell'era Gerasimenko e l'inizio dell'epoca della TIC (Tutti Insieme Cantù) e dei tanti altri partner che, in queste settimane, hanno fatto sentire la loro vicinanza, anche economica, alla causa canturina. Ora la società dovrà lavorare per consolidarsi sempre più e per organizzare senza affanni la prossima stagione, ma i tanti segnali positivi giunti in questo senso nelle ultime settimane fanno ben sperare l'ambiente. INEVITABILMENTE però per ora si pensa al presente e alla cocente sconfitta subita domenica sera a Sassari. «Siamo arrivati alla fine della partita contro Sassari cotti - commenta il tecnico dei brianzoli Nicola Brienza -. Voglio comunque fare i complimenti ai ragazzi per ciò che hanno fatto nel girone di ritorno. In questo momento c'è molto rammarico e molta frustrazione perché purtroppo le sonore sconfitte del girone d'andata ci hanno condannato nella classifica a pari punti con le altre togliendoci il sogno di poter acciuffare i playoff». DELUSI Attilio Caja (Varese) e Nicola Brienza (Cantù)