Carr miglior Under 22 della serie A E Giofrè premiato come dirigente Tony Carr, classe 1997 Simone Giofrè, 41 anni I riconoscimenti II giocatore biancoverde e il dscanturino di Brindisi tra i vincitori degli "Awards" della Lega basket Aim giocatore della Pallacanestro Cantù è stato assegnato unodeipremi riservati alle eccellenze del massimo campionato italiano dipallacanestro, nell'ambito degli " LBA Awards 2018-2019". Ann altro canturino - nell'accezione di nato e cresciuto a Cantù - è invece stato conferito un altro riconoscimento nel medesimo contesto. Nell'ordine, il riferimento è a Tony Carr e a Simone Giofrè. Il primo - esterno dell'Acqua San Bernardo - è stato insignito quale miglior Under 22 della serieA al secondo è stato riconosciuto il premio quale miglior dirigente assoluto (è il direttore sportivo del-l'Happy Casa Brindisi). La cerimonia di consegna dei "tributi" è andata in scena ieri mattina a Milano, nellaSalaBuz-zati di Rcs e l'evento è stato presentato da Mino Taveri e Giulia Cicchine. Per quanto riguardagli Under 22, oltre a quella di Carr le altre quattro nominationriguardavano Riccardo Bolpin (Pistoia), Leonardo Candì (Reggio Emilia), VojislavStejanovic (Cremona) e Arturs Strutins (Trieste), mentre Giofrè ha avuto la meglio nel "duello" inscenato con il direttore sportivo di Cremona, Gianmaria Vacirca. Premesso che i giocatori vincitori di ciascuna sezione sono stati eletti su una base di una duplice votazione (daunaparte un panel di media e di dirigenti dei club di serie A dall'altra i fan, che per la prima volta hanno potuto esprimere le proprie preferenze, ottenendo un riscontropiùchepositi-vo anche in termini di numeri Sono stati, infatti, oltre 70milai votanti sulsitogazzettait), altri due giocatori dell'Acqua San Bernardo erano stati candidati per altrettanti premi Intanto, Davon Jefferson quale Mvp assoluto della serieA («ritengo non debba essere io a vincere perché non mi sono qualificato per i playoff» aveva premesso DJ poco prima della proclamazione del vincitore), riconoscimento andato adAndrew Crawford della Vanoli Cremona. E poiFrankGaines quale giocatore rivelazione: premio andato a JohnBrownin dell'Happy Casa Brindisi. Infine, in Uzza come miglior italiano, anche il comasco - ex capitano della Pallacanestro Cantù - Awudu Abass che è stato preceduto da Riccardo Moraschini di Brindisi Premiato altresì Aaron Craft (miglior difensore). Infine, miglior allenatore è stato indicato Meo Sacchetti della Vanoli Cremona che l'ha spuntata nei confronti di Frank Vitucci del-l'Happy Casa Brindisi. Ai premi individuali si è unito il Marketing Award, premio dedicato al miglior progetto marketing realizzato dai club nel corso della stagione 2018/2019 relativo a iniziative inerenti ticketing, spon-sorship, CSR engagement e altri contenuti. I quattro progetti finalisti sono stati quelli di Trento, Sassari, Milano e Venezia, con questaùltima che è risultatala vincitrice con il progetto "Reyer SchoolCup".