LA polemica. L'impianto penalizza tifosi e giocatori. Lo dice anche Sacchetti Talìercio indegno dì una sfida scudetto " " " " INGABBIA Smith al tiro perla Dinamo: sullo sfondo il settore ospiti con i 63 tifosi sassaresi (CiamilLo) Sassari. «Certe condizioni non sono ideali, né per noi né per il pubblico». Non lo ha dichiarato coach Pozzee-co ma Meo Sacchetti dopo le semifinali giocate dalla sua Cremona per tre volte nel catino torrido e umido del PalaTaliercio. «Chi governa le città dovrebbe pensare di sistemare ì palazzetti, magari di adattarli con aria condizionata. Lo sanno tutti, ma nessuno fa niente in pratica. Voi immaginate giocare a Venezia tra 15 giorni al Taliereio con ancora più ealdo? Lo ha capito anche il pubblico che sugli spalti al termine delle ultime gare era stravolto. Pensate i ragazzi in campo dopo una serie così lunga». E il problema del PalaTa- liercio di Mestre non è soltanto di temperatura insopportabile ma anche di alloggiamento per i tifosi venuti dalla Sardegna. Non solo si sono dovuti accontentare di soli 63 biglietti, ma sono stati confinati in una gabbia. DLsngi pei-gli ospiti E su Faceoook alcuni tifosi si sono lamentati del settore ospiti: «Un buco nel sottotetto trincerato da una struttura in ferro e piexi-glass che impedisce di vedere la partita, di sostenere la propria squadra, anche solo di chiedere al vicino veneziano dove poter andare a mangiare finito il match. Eppure il biglietto costa uguale per tutti, eppure l'aereo da e per la Sardegna non lo regalano (o il viaggio da qualsiasi altra città), eppure ogni volta i sacrifici fatti da chi vuol seguire la propria squadra anche a Vene-zìa vanno a sbattere contro quei lastroni ormai semitrasparenti e le continue deroghe che la Lega concede alla Reyer, invece di spedirli a giocare a Treviso», (g.m.)