SARA ANCHE MANAGER Messina super coach per cambiare Milano Ettore Messina e, sotto, Simone Pianigiani (iato ansa) Milano apre ufficialmente il nuovo ciclo griffato Ettore Messina. Il primo tecnico italiano a sbarcare sul pianeta NBA sarà il nuovo allenatore dell'Ax Exchange, che ieri ha annunciato ufficialmente la transazione dell'accordo con Simone Pianigiani e il nuovo incarico triennale -con opzione per altre due stagioni - all'ex as-sistant coach dei San Antonio Spurs. Una svolta netta per il nuovo corso societario dell'Olimpia, che archivia definitivamente l'era Livio Proli: Messina sarà coach e responsabile dell'area tecnica (la formula usata è quella americana da presidente delle operazioni cestistiche), mentre il presidente del CdA - ossia colui che firma i contratti - sarà Pantaleo Dell'Orco, storico braccio destro del proprietario Giorgio Armani. Dopo 14 anni tra Cska Mosca, Real Madrid e NBA, Messina toma dunque in Italia-dove si era riaffacciato dal 2015 al 2017 alla guida della Nazionale - con pieni poteri per riportare Milano ai vertici d'Europa (ultimo playoff di Eurole-ga datato 2013/14) e legittimare in Italia la sua soverchiante superiorità economica con un ruolino di marcia ben più incisivo dei 3 Scudetti e delle 2 Coppe Italia vinte negli ultimi 6 anni. La presentazione ufficiale del nuovo coa-ch-manager è fissata per l'inizio della prossima settimana, ora inizia la caccia al dirigente operativo che dovrà dare corpo sul mercato ai progetti di Messina. Difficile che Claudio Crippa lo segua da San Antonio a Milano vista la stimadi cui gode nel ruolo da scout, possibile un nuovo tentativo con Maurizio Gherardini legato al Fe-nerbahce fino al 2020 (ma c'è incertezza sulle prospettive dei turchi oltre la prossima stagione), altrimenti potrebbe tornare in auge Claudio Coldebella - che di Messina è stato giocatore a Bologna - oppure spuntare la pista Daniele Baiesi, sebbene appena rinnovato al Bayern Monaco. Di sicuro cambierà parecchio il roster nonostante i 7 contratti in essere: il nuovo coach ha avuto ampia disponibilità anche per le transazioni (James e Micov i primi indiziati alla partenza) e il budget a ridosso delle prime 4 d'Europa permette di sognare in grande ad iniziare da Ekpe Udoh, il lungo ex campione di Eurolega con il Fenerbahce che dopo 2 anni di NBA a Utah tornerà nel Vecchio Continente (Milano in corsa con Real Madrid ed Efes). © RIPRODUZIONE RISERVATA