Palaeventi, firma sul futuro A braccetto sport e spettacolo Venerdì il governatore Emiliano sarà a Brindisi per siglare, assieme al sindacoRossi, la convenzione per il finanziamento del Palaeventi: metà a carico della Regione e metà di chi realizzerà l'opera (a tassi agevolati). In pole position la stessa New Basket. VENERDÌ REGIONE E COMUNE SOTTOSCRIVERANNO L'INTESA SUI FONDI Palaeventi: venerdì la firma Emiliano arriva a Brindisi con l'assegno della Regione Dopo la convenzione il bando per trovare imprenditori interessati 9 Un nuovo passo in avanti verso la realizzazione del Palaeventi. Venerdì mattina, infatti, il presidente della Regione Michele Emiliano sarà a Brindisi per firmare, insieme al sindaco Riccardo Rossi, la convenzione per il finanziamento dell'opera grazie ai fondi "Pia Turismo" messi a disposizione da Bari. Per l'occasione, è prevista anche, alle 10, una conferenza stampa durante la quale saranno resi noti ulteriori dettagli dell'operazione. Che, in linea di massima, dovrebbe funzionare in questo modo: poco meno metà dei fondi necessari per la realizzazione del palazzetto dovrebbe arrivare dalla Regione, per la precisione dai "Pia Turismo" Puglia Sviluppo. La restante parte della somma, invece, dovrebbe essere messa a disposizione da chi vorrà materialmente progettare e realizzare l'opera. Attraverso, però, il Credito Sportivo, che anticiperebbe la somma necessaria a fronte del pagamento, per vent'anni, un tasso d'interesse bassissimo, intorno allo 0,6%. Proprio questi dettagli dovrebbero costituire la base del- la convenzione che sarà firmata venerdì. Subito dopo la firma, però, verrà il momento di individuare il soggetto attuatore, ovvero l'azienda, o il raggruppamento di aziende, che realizzerà materialmente il Palaeventi. Cosa che il Comune farà bandendo un avviso pubblico per manifestazione d'interesse. Entro un mese al massimo, dunque, i soggetti interessati dovranno presentare la propria candidatura ed un progetto preliminare. In pole position è facile immaginare che ci sia la stessa New Basket Brindisi, che già da tempo si sta muovendo silenziosamente per mettere insieme una "cordata" di imprenditori disposti ad accollarsi l'investimento. La società dovrà comunque passare attraverso il bando pubblico ma alla fine potrebbe risultare l'unica partecipante, se non ci saranno altri imprenditori interessati alla realizzazione del Palaeventi. Che dovrebbe sorgere accanto all'attuale PalaPentassuglia, dunque dovrebbe richiedere anche degli espropri, dunque almeno un passaggio in consiglio comunale. «Siamo molto soddisfatti -commenta il sindaco Rossi - di questa operazione che si sta avviando con l'accordo tra il Comune e la Regione, che ci mette a disposizione uno strumento, quello del "Pia Turismo", con il quale si può finalmente realizzare il Palaeventi di Brindisi. Si tratta, tra l'altro, di un riconoscimento da parte della Regione del fatto che Brindisi ha una sua storia sportiva, in particolare nel campo del basket». Oltre al riconoscimento, tuttavia, a contare è la realizzazione di un'opera tanto attesa dalla città. «Il Palaeventi - sottolinea il primo cittadino - potrà diventare uno dei palazzetti più moderni, un punto di riferimento per lo sport, ma anche per gli eventi, di tutta la Puglia. Una grossa opportunità, dunque, ottenuta grazie al lavoro portato avanti negli ultimi mesi con la Regione e che si concretizzerà nei prossimi giorni. La firma della convenzione, infatti, è il punto di partenza per le procedure con le quali dovre- mo individuare il soggetto attuatore che dovrà materialmente realizzare il palazzetto. Così si concluderà un'attesa durata tanti anni, che ci porterà una infrastruttura importante nel campo dello sport e degli eventi che potranno essere realizzati». Grande soddisfazione anche per l'assessore allo Sport Oreste Pinto. «Non posso che essere contento - conferma - che siano state messe le basi per la realizzazione del palazzetto. Il degno coronamento di una stagione che ha visto risultati sportivi eccezionali, come la migliore stagione del basket in serie A e la promozione del Brindisi Calcio». Un lavoro, sottolinea l'assessore, «portato avanti in silenzio. Un'operazione studiata da tempo, senza clamore. Avevamo un obiettivo da raggiungere: abbiamo dovuto attendere ma siamo riusciti ad ottenere i mezzi per realizzare questa operazione, che alla città costerà davvero poco ma porterà molto dal punto di vista del turismo e degli eventi». F.R.P. I PASSAGGI Il patto Metà dei fondi da Bari, il resto dal Credito sportivo " Poco meno della metà dei fondi necessari per realizzare iL Palaeventi (La cifra dipenderà dai progetti presentati) sarà messo a disposizione dalla Regione. IL resto sarà a carico dei privati, che potranno contare suL Credito sportivo. L'avviso Manifestazione d'interesse per costruttore e gestore " E proprio La ricerca dei privati che dovranno reaLizzare e poi gestire iL PaLaeventi sarà iL passo successivo dopo La firma deLLa convenzione. Per questo iL Comune bandirà una manifestazione d'interesse. Dibattito Sarà richiesto un passaggio in consiglio comunale " La concretizzazione deL progetto dovrebbe richiedere anche aLmeno un passaggio in consigLio comunaLe. La nuova struttura, infatti, dovrebbe essere realizzata accanto aLL'attuaLe, richiedendo quindi degLi espropri. Un nuovo palazzetto " Venerdì arriva a Brindisi iL governatore EmiLiano per firmare L'accordo sui fondi per iL PaLaeventi. da sistemare " Sono in corso d'opera diversi interventi di manutenzione suLLa viabiLità e suLLa pubbLica iLLuminazione. ALtri già finiti. Priorità alla bicicletta " IL Comune ha candidato due progetti, per altrettante reti di piste cicLabiLi, e punta ad ottenere i fondi necessari. Un occhio alla sicurezza " Attenzione aLLa sicurezza dei ponti: servono 13 miLioni per ricostruire iL cavaLcavia De Gasperi.