MIEI PLAYOFF «Forza ragazzi, prendete esempio da Big Jack» «Bisogna reagire e stare calmi, perché 22 vittorie di fila non si inventano: la squadra c'è» di CESARE VANALI* Eva bene, anche se sul campo Garal è andata male. Su tutto mi dispiace che il biglietto per il TaHer-cio lo avevo ma non ci sono potuto andare. Ero da solo, il mal di schiena... Ci sarei voluto essere certo, anche se il palazzet-to di Venezia non è certo il più ospitale d'Italia, e non solo per il gran caldo. I tifosi ospiti li sistemano nell'acquario, ed è tutto dire. Non solo l'umido ma soprattutto il plexiglass che separa, oltretutto vecchio di anni, sporco, zeppo di adesivi e scotch. E' una situazione irreale, nel nostro basket non c'è bisogno di dividere così i tifosi. Sono più che sufficienti alcuni addetti della security, come accade da sempre al PalaSerradi-migni di Sassari. Adesso cosa succederà non lo so, è mtta da vedere. Certo che ci eravamo abituati bene, ma la penso come Poz: finalmente abbiamo perso. La favola si sarebbe potuta concludere con 26 vittorie consecutive ma sarebbe stata appunto una favola, sarebbe stato pazzesco. Però forse è meglio così, toma-re con i piedi per terra e riparti- re da lì perché la squadra c'è, 22 vittorie di fila non nascono con la fortuna o con un momento favorevole perché il momento favorevole durava da tte mesi. Bisogna reagire e stare calmi, la serie sarà lunghissima anche se speravamo tutti che non lo fosse. In Garal siamo rimasti un po' troppo in fase di studio e ora va applicato quello che si è studiato. Gara2 sarà un'altra cosa, con una mentalità diversa. E tutti prenderanno esempio da Jack Coo-ley, anche lunedì il giocatore più sul pezzo. *tifoso della Dinamo Cesare Vanali