L'ex Triennale per Ettore che saluta San Antonio. Ruolo di diesse: prendono quota i nomi di Crippa e Baiesi Coach e 'presidente': Messina lascia la Nba per Milano scritto un contratto triennale con il club che, in mattinata, aveva risolto l'accordo con Simone Pianigiani. La particolarità dell'accordo, così come ha annunciato il club milanese, sta nel fatto che Ettore avrà un doppio incarico. Non solo capo allenatore, ma anche «president of basket-ball operations». Dopo le ultime stagioni da vice di Gregg Popo-vich, un'icona della Nba, Messina ha preferito l'Italia. A San Antonio, in maglia Spurs, rimarrà sicuramente Marco Belinelli. Potrebbe invece, stando ai rumors, effettuare lo stesso viaggio, dagli States all'Italia, Claudio Crippa che, negli ultimi anni, è stato lo scout del club texano. Messina, pur rivestendo un doppio incarico, vorrebbe poter contare su dirigenti di spessore. Tramontata, visto il ruolo che avrà Ettore, la candidatura di Maurizio Gherardini, prende piede la pista che porta a Daniele Baiesi che, cominciando la carriera da giornalista, si è costruito un bel percorso da dirigente, lavorando benissimo prima a Biella poi a Bamberg e Monaco. a. gal. CT Ettore Messina (Ansa) ¦ Bologna NON DIVENTERÀ' il primo italiano a guidare, da head coach, un club Nba. Ettore Messina, che compirà 60 anni a settembre, ha scelto Milano. L'ex allenatore della Virtus (tre scudetti, due Coppe dei Campioni, una Coppa delle Coppe e quattro coppe Italia in bianconero), Benetton, Cska, Real Madrid e Nazionale, ha sotto- © RIPRODUZIONE RISERVATA