BASKET VUELLE IL TRIPLETE DI DANIEL HACKETT DOPO ILTRIONFO IN EUROLEGA, IL PLAY PESARESE VINCE ANCHE LO SCUDETTO CON ILCSKAOLTREALLACOPPADI RUSSIA Due mesi per costruire la stagione Tempi I raduni partiranno prima di Ferragosto, adesso Pesaro deve dare un'accelerata ^ *C v CHE STAGIONE Daniel Hackett, strafelice, steso sul parquet ¦ Pesaro TRA DUE MESI, giorno più giorno meno, la Vuelle dovrebbe essere già al lavoro. Ma, al momento, con chi non si sa: è tutto da costruire, sono vacanti sia i dieci posti del roster (se si torna, come pare, al 5+5) che quello sulla panchina. L'allargamento a 18 squadre anticipa il via al campionato, che partirà il 25 settembre, ed obbliga le società a velocizzare la preparazione che per molti club comincerà prima di Ferragosto, contando le canoniche sei settimane Panchina La società sembra ormai orientata su un profilo emergente: Perego in pole che gli allenatori fissano fra il ra- duno e la prima giornata. Per la Vuelle è un po' più complicato, visto che agosto in città è tutto sold-out fra alberghi e appartamenti ed è difficile sistemare i giocatori; ma non si potrà comunque iniziare oltre il 18 agosto. Si attende prima di tutto che venga ufficializzato il coach: dopo aver valutato e discusso su vari profili disponibili, la dirigenza dovrebbe essere ormai arrivata alla scelta finale. Che, se non ci saranno sorprese, potrebbe vestire di biancorosso l'ex Bamberg Federico Perego, un allenatore giovanissimo per il target della serie A, dato che compirà 35 anni a settembre. Una decisione che va in controtendenza con quanto inseguito in prima battuta: le prime settimane di mercato davano infatti la Vuelle su profili di veterani della serie A. Ma le idee si possono anche cambiare, visto che Cantù ha fatto l'esatto contrario: a un passo dal prendere Vertemati, ha poi firmato Pancotto. Intanto chi ha confermato il coach, ed è quindi più pronto, ha già cominciato a fare un po' di mercato: Avellino è la più scatenata e in queste ore sta tentando di strappare a Cremona Giampaolo Ricci, sicuramente l'italiano più progredito. Mentre la Fortitudo dopo aver ufficializzato Rok Stipcevic, sta trattando Ed Daniel, che ha già vestito la maglia dell'Aquila in passato. LA STAGIONE di Daniel Hackett, nel frattempo, si è chiusa in gloria: il suo Cska ha battuto 3-0 il Khimki Mosca conquistando anche lo scudetto, il 50° della storia dell'Armata Rossa fra era sovietica e russa, completando un fantastico 'triplete' che ha il suo vertice nell'Eurolega e la terza punta nella Coppa di Lega. Adesso il campione pesarese, reduce da una stagione trionfale, è atteso in città dove, dal 28 al 30 giugno, prenderà vita fra i due porti la seconda edizione di 'Elev8' il torneo da lui creato per designare la Basket City 2019 che l'anno scorso premiò Trieste. Nelle fila dei pesaresi dovrebbe esserci anche Andrea Cinciarini, ma la concorrenza è davvero agguerrita: la squadra da battere potrebbe essere Brescia, con Aradori e Moss nel motore. Un altro pesarese, Giovanni Tomassini, potrebbe tornare invece a giocare nelle Marche: il play, operato due volte al legamento crociato, sarebbe nel mirino di Montegranaro. Elisabetta Ferri