Basket Spunta un'altra pretendente: il capitano dell'Happy Casa è sempre più vicino al passo d'addio Brindisi, Moraschini tra l'Olimpia Milano e la Virtus Bologna E anche Brownfa stare tutti con il fiato sospeso: il lungo statunitense nel mirino dell'Aquila Trento di Antonio RODI__________ BRINDISI - Non c'è solo la pluriscudettata Olimpia Milano sulle tracce di Riccardo Moraschini. Adesso, infatti, sull'esterno nativo di Cento si è fatto fortissimo l'interessamento della Virtus Bologna, che pare aver puntato forte sul miglio giocatore italiano dell'ultimo campionato di serie A. Un rumor in circolo già da alcuni giorni, però appena sussurrato prima che la notizia "deflagrasse" proprio nelle ultime ore. Così la dirigenza felsinea ha deciso di puntare forte proprio su Riccardo Moraschini per rinforzare (e non poco) un parco italiani che finora conta di David Cournooh (altro ex Brindisi), Giampaolo Ricci (prelevato dalla Vanoli Cremona) e Filippo Baldi Rossi (uno dei pochi reduci dalla passata stagione). Un aggiunta che porterebbe ulteriore impatto fisico sul roster in via di definizione, nonché imprevedibilità e diverse soluzioni tattiche per coach Saja Djordjevic. Soprat- tutto un vero jolly per un team che senza mezzi vuole fare le cose in grande. Quello di Moraschini sarebbe, tra l'altro, un ritorno graditissimo da parte di tutta la piazza bolognese (sponda Virtus, ovviamente). Del resto la standing ovation tributatagli lo scorso 14 aprile al termine della partita vinta dalla Happy Casa sui legni del PalaDozza (in cui proprio Moraschini fu uno degli artefici con 13 punti scritti a referto e 19 di valutazione complessiva) ne è stato un chiaro indizio, rimasto ben scolpito nei ricordi del 2Senne giocatore. Che ora valuta con molta attenzione la proposta giuntagli dalla società che lo ha visto crescere nelle sue leve giovanili, riprendendo poi un discorso che a livello di prima squadra è stato interrotto ben sei anni fa. Il cerchio adesso potrebbe tornare a chiudersi, anche se la concorrenza (scomoda) dell'Olimpia Milano resta fortissima. Sullo sfondo la Happy Casa Brindisi che, visto l'evolversi della siuazione, vede allontanarsi uno dei protagonisti dell'ultima esaltante anna- ta sportiva. E ancor di più oggi riecheggiano le dichiarazioni rilasciate da Riccardo Moraschini ai microfoni Sky in occasione dell'evento "Elev8" di Pesaro. «L'obiettivo è quello di cercare di trovare una squadra che mi permetta di fare uno step ulteriore. Credo che i treni passino una sola volta nella vita e bisogna prenderli al volo, perché non sempre ricapitano occasioni molto importanti. Quindi se c'è la possibilità di prendere il treno che mi permetta di continuare a salire di livello, vorrei prenderlo e sfruttare l'occasione». L'altro nodo da sciogliere, ovvero John Bro-wn, si arricchisce di una nuova puntata. Anche il lungo statunitense ha deciso di prendersi un po' di tempo prima di sciogliere le riserve sulla proposta di rinnovo avanzatagli dal club di contrada Masserio-la. L'ala-centro ex Virtus Roma e Treviso sembra essere finito (tra le altre) anche sul taccuino dell'Aquila Trento che, in questo modo, prova a contendere a Brindisi il giocatore rivelazione dell'ultimo campionato. E arrivata probabilmente ai titoli di coda l'esperienza di Riccardo Moraschini con l'Happy Casa Brindisi. Il capitano è conteso da Olimpia Milano e Virtus Bologna