Sacripanti in Polonia, giallo Moraschini Stefano Sacripanti aumenta la colonia degli allenatori italiani all'estero. L'ex coach di Cantù, Avellino e Virtus Bologna volerà oggi in Polonia per finalizzare l'accordo con lo StelmetZielonaGora: il club che nel precampionato 2018/19 fu avversario di Varese al Memori al Ferrari di Brescia ha già incontrato il tecnico brianzolo sabato scorso, Sacripanti (foto) guiderà la squadra sia nel campionato nazionale che nella VTB League. Intanto continua l'intrigo Riccardo Moraschini: sicuro il no a Brindisi (che prova a chiudere con Phil Greene, inseguito anche da Cantù, al momento offerta bassa per entrambi i club) e, visto il nulla di fatto per il ritorno a Milano di Bruno Cerella, all'esterno del 91 potrebbe pensare l'Ax Exchange che però non sembra avere fretta sul mercato degli italiani (prospettive di conferma per Simone Fon-tecchio, eventualmente con un contratto rivisto al ribasso?) attendendo sviluppi tra i /ree agent NBA (tra le ipotesi per la regia c'è quella del 29enne Shelvin Mack, nell'ultima stagione a Charlotte). Perii ruolo di ala forte salgono le quotazioni di Derrick Williams, 28enne con 7 stagioni NBA che nel 2018/19 si è messo in luce in Eurolega con il Bayern Monaco. L'alternativa calda per Moraschini resta Quella della Virtus Boloana. che ha for- mulato una proposta ufficiale al giocatore; la Segafredo ha già l'accordo in mano col 24enne play sloveno Aleksej Nikolic, serve però trovare quello col Partizan Belgrado che detiene i diritti contrattuali del giocatore dopo la trattativa fallita per il trasferimento di Kravic da Bologna alla corte di Andrea Trin-chieri. Intanto è ufficiale l'arrivo al Partizan di RashaunThomas: l'alaforte ex Sassari ha lasciato cadere le prospettive di Eurolega per giocare da protagonista in Eurocup. Dal canto proprio il Banco Sardegna ha ufficialmente rinnovato Daniele Magro ed aspetta la risposta di Alessandro Gentile, al quale ha formulato una proposta ufficiale. Sul fronte stranieri corsa a tre per John Brown: Brindisi aspetta risposta definitiva entro oggi, la favorita però sembra Trento ma nel mix è entrata anche Treviso, che segue Jordan Parks assieme aTrieste (ma l'ala ex Capo d'Orlando piace anche a Le Mans) mentre Brescia segue la guardia rookie Bryce Brown (a Las Vegas con Sacramento). Intanto Avellino non ha finalizzato neppure l'iscrizione in B dopo il sequestro dei beni di Gianandrea De Cesare per oltre 97 milioni di euro disposto dalla locale Procura della Repubblica. ¦ci RIPRODUZIONE RISERVATA B Sacripanti in Polonia, giallo Tre anni con II Basket Siamo Noi