LA SOCIETÀ DI BASKET IN CRISI 20MILA EURO DAL SINDACO PER SALVARE L'AVELLINO Dopo 19 anni in sene A la Scandone basket Avellino ha dovuto ricorrere all'autoretrocessione per fare fronte alla difficile situazione finanziaria ma non è bastato. Il pacchetto azionario è stato sequestrato dalla Procura della Repubblica di Avellino e la società non è riuscita a effettuare il pagamento di 20mila euro per l'iscrizione al campionato di serie B. Allora il neo eletto sindaco di Avellino, Gianluca Festa, ha donato i 20mila euro. «È stato un sesto d'amore per una società che amo». Ora, per avere l'ok almeno alla serie B, si attende la decisione del giudice fallimentare.