INTERVISTA Parla Gigi Da tome «Io alla Dinamo? E difficile, però...» CAPITANO Gigi Dato me, bandiera del Fenerbahce Istanbul e della Nazionale Italiana Capitano della Nazionale di basket, olbiese {anche se nato per caso a Montebel-luna) Gigi Datome, 31 anni, ha appena prolungato per altre tre stagioni il contratto con il Fenerbahce, con cui ha vinto l'Eurolega nel 2016-2017. Orgoglio sardo, nel libro appena uscito ("Gioco come sono") descrive il percorso che lo ha portato in alto partendo dalla Sardegna. «Abbiamo dei limiti strutturali nella nostra terra, ma col giusto impegno, detenninazione e grinta si può tutto. Basta volerlo. Ci sono diversi esempi nello sport moderno e io vorrei esserlo per i ragazzi a cui piacerebbe intraprendere il mio percorso». Ha progetti in questo senso? «Qualcosa in mente ce l'ho, ma per il momento solo piccoli impegni con la Santa Croce Olbia. Quest'anno ho avuto diversi problemi al ginocchio. Prima o poi smetterò e avrò molto più tempo da dedicare alla Sardegna e ai miei progetti». Come si spiega il "miracolo Pozzecco" alia Dìnamo? «Credo che il merito sia di tutti. Hanno fatto una stagione straordinaria e ribaltato una situazione molto difficile. Fino a metà anno nessuno avrebbe scommesso su di loro e invece hanno trovato una forza interiore incredibile. Anche se non hanno vinto, arrivare a Gara 7 playofFvuol dire tantissimo e non toglie nulla alla straordinaria impresa del- le 22 vittorie consecutive e il successo in Europe Cup». Un giudizio su Marco Spissu? Sardo doc come lei... «Mi ha fatto molto piacere vederlo giocare a grandi livelli. Ha carattere, è sfrontato. Sono felice per lui anche se non ci conosciamo benissimo. Ci siamo scambiati un paio di messaggi». Le piacerebbe un giorno giocare per Sassari? «Nel mondo del basket non si sa mai, perché si cambia casacca davvero spesso. In questo momento sono felice di aver firmato un triennale importante col Fenerbahce e punto ad onorare il contratto e raggiungere gli obiettivi, ma chissà. Certo sarebbe bello tornare a casa, sarà al momento giusto». Sa rdarà te ha mai fatto una proposta ufficiale? «Ci sentiamo spesso e confrontiamo su diversi temi, ma non abbiamo mai parlato di un approdo alla Dinamo. Vedremo». Ora c'è il Mondiale. * Mi sono operato due settimane fa e penso a recuperare al meglio. Sono molto felice di far parte della selezione e credo che abbiamo grandi potenzialità. Dovremo cercare di rendere orgogliosi gli italiani». Filippo Migtieli (Unioneonlfne)