il mercato delle altre Tante voci ma nessuna conferma. L'azzurro punterebbe a una big europea dopo il Mondiale Alessandro Gentile torna alla Virtus? Alessandro Gentile torna alla Virtus Bologna? Rumors incontrollati per tutta la giornata di ieri per un eventuale versione 2.0 del rapporto tra l'ex capitano di Milano e l'ambiziosa Segrafredo. L'atleta del 1992, già in bianconero nella stagione 2017/18, sarebbe un rinforzo italiano di qualità per una squadra che in tutti i ranking è considerata come la principale anti-Olimpia. Gentile tra l'altro fu già allenato da Djordjevic nella prima metà della stagione 2011/12, quando Treviso lo cedette a Milano a dicembre in cambio di soldi e giocatori. Al momento però la notizia del ritorno di Gentile al posto di Pietro Aradori (transazione attesa entro fine settimana, ad oggi Fortitudo Bologna favorita su Siviglia) non trova riscontri ufficiali né dalla società, né dai diretti interessati. Ed anzi l'esterno del 1992 avrebbe abbozzato qualche trattativa con club esteri militanti in Eurolega e in Eurocup, pur senza arrivare ancora ad una offerta vera e propria. L'obiettivo di Gentile è quello di mettersi in luce ai Mondiali con l'Italia e poi trovare in corsa qualche big internazionale interessata alle sue prestazioni; al di là del valore dell'atleta che quest'anno ha chiuso ad oltre 15 punti di media la sua avventura spagnola all'Estudiantes, sembra oggettivamente molto difficile che la Segafredo possa tornare sui suoi passi dopo la mancata riconferma di 12 mesi fa. Ad oggi Gentile è il disoccupato italiano più illustre di una lista comunque ricca di free agent di spessore: si va dal veterano Marco Cusin (abboccamenti senza esito con Trieste e Varese su cifre fuori portata ai primi di luglio) che al momento ha rifiutato la proposta biennale di Caserta in A2, fino all'ex azzurro Riccardo Cervi che ha detto no a Brindisi ed agli spagnoli di Obra-doiro. Altri free agent di qualità sono il 37enne Carlos Delfino, in attesa di chiamata dopo 1' A2 vinta con la maglia della Fortitudo Bologna, e il 29enne lungo polacco di formazione italiana Jakub Wojchiekowski. Intanto gli ultimi fuochi di mercato potrebbero portare davvero Jean Salumu a Pistoia: le referenze raccolte sul conto dell'esterno belga da parte dell'area tecnica toscana parrebbero indirizzare l'OriOra verso la formulazione di una proposta ufficiale alla guardia ex Varese. Reggio Emilia sogna il 3 lenne play israeliano Gal Mekel che lo scorso anno era in Russia a San Pietroburgo, Cantù invece è ancora al palo dopo il no definitivo di Tony Carr e valuta se proseguire la ricerca di un bomber o virare su profili in modalità usato sicuro (oltre a Michael Jenkins c'è anche il mancato varesino Tekele Cotton). Alessandro Gentile potrebbe essere il colpo a sorpresa della Virtus Bologna