Basket, l'intervista Della Valle e Milano «Bello lavorare con coach Messina» PUGLIESE «All'interno BASKET INTERVISTA A DELLA VALLE ESTATE RICCA DI SOGNI DA REALIZZARE PER LA GUARDIA A VERONA CON GLI AZZURRI IN CERCA DI UN PASS IRIDATO E PRONTA ALLA SVOLTA NELL'OLIMPIA DEL NUOVO CORSO Amedeo: «La mia rinascita a Milano» Il pungolo «Tornare a essere allenati da Messina è stimolante, con lui le cose andranno bene» Sandro Pugliese ¦ Verona E UN'ESTATE dai mille sogni per Amedeo Della Valle che prova a conquistare la convocazione azzurra al Mondiale ed è tornato ad avere un ruolo decisamente importante anche in casa Olimpia. Con la squadra di Meo Sacchetti sta disputando il torneo di Verona con buone prestazioni ritrovando anche quella fiducia che nella stagione milanese aveva un po' smarrito. Così le sue quotazioni verso il Mondiale sono in salita e potrebbe riuscire a strappare un posto. Poi tornerà in Olimpia e lo farà con un ruolo sicuramente di maggior interesse se è vero che le parole che ha scambiato appena arrivato coach Messina con lui hanno di fatto annullato un trasferimento in Bundesliga che pareva ormai cosa definita. Con la Nazionale come procede il cammino verso il Mondiale? «Stiamo crescendo di forma, come normale che sia, partita dopo partita, facendo il nostro processo di crescita. Stiamo anche ottenendo buoni risultati, ma sappiamo che sono solo amichevoli, poi quando le partite conteranno per davvero sarà tutto diverso. Vale per gli avversari, ma ovviamente vale anche per noi in senso positivo». Su cosa dovrà puntare questa Nazionale per rendersi pericolosa in Cina e diventare una mina vagante? «Siamo una squadra particolare, quindi dovremo anche adeguare il nostro gioco alla nostra fisicità. Velocità, tiro da fuori e saper essere "sporchi". Ci dobbiamo basare su questo se vogliamo davvero fare qualcosa di significativo in que- sto Mondiale. Noi ci proveremo certamente». A Milano invece il suo futuro ha fatto un'inversione a "U" in pochi giorni, era a un passo dal trasferimento in Germania e invece poi è rimasto all'Olimpia. Cosa è successo? «L'opportunità di tornare a essere allenati da Messina è davvero stimolante. L'ho conosciuto in Nazionale e mi sono trovato benissimo, ora sono certo che anche in Olimpia le cose andranno in modo positivo. Fare il professionista tutti i giorni e voler imparare, io voglio continuare a crescere con un ruolo in questa Olimpia». Cosa prevede per il futuro di questa Olimpia? «Intanto fare decisamente meglio dell'anno passato. Come fare? Essere più duri in difesa, correre di più e meglio in transizione per quel che riguarda l'attacco». © RIPRODUZIONE RISERVATA IN BALLO Amedeo Della Valle azzurro: «Dobbiamo essere "sporchi"»