Basket Lunedì il via alla nuova avventura con le visite mediche dei giocatori dell'Happy Casa, poi i primi test Brindisi, vacanze agli sgoccioli L'allenatore Francesco Vitucci di Antonio RODI_________ BRINDISI - Tutto pronto per il varo della nuova Happy Casa Brindisi che parteciperà al campionato di serie A per l'ottava stagione consecutiva, un traguardo che viene impreziosito dalla partecipazione alla Supercoppa italiana (a Bari il 21 e 22 settembre) e alla fase a gironi della BasketBall Champions Lea-gue. Ancora qualche ora e poi il varo sarà di fatto effettivo. L'inizio dell'attività è fissato per lunedì prossimo quando nella mattinata tutti i giocatori verranno sottoposti alle rituah visite mediche ricevendo anche il materiale tecnico sportivo per la prossima annata sportiva. Nel pomerig- gio, all'interno del PalaPen-tassuglia, la squadra incontrerà lo staff tecnico al completo e svolgerà una prima sessione di seduta atletica e allenamento. A partire dalle ore 19 sarà consentito l'accesso all'impianto di contrada Mas-seriola a tutti i tifosi che vorranno salutare il gruppo pelle prime foto ricordo da scattare e autografi da firmare. Per quel che concerne gli arrivi dei giocatori, John Brown e Kelvin Martin giungeranno in città nella serata di domani (alle ore 22,45) presso l'aeroporto di Brindisi con un volo proveniente da Roma mentre nella mattinata di lunedì (ore 9,30) è previsto l'arrivo di Adrian Banks. Servirà invece ancora qualche giorno per permettere a Tyler Stone e Darius Thompson, due dei nuovi acquisti della New Basket, di unirsi al gruppo. Per tutti e due, quindi, le solite lungaggini burocratiche che gli impediranno di essere subito a disposizione di coach Frank Vitucci. Che, dal canto suo, ha già pronta la "scaletta", il piano di lavoro da seguire giornalmente, necessario per oliare il motore e mettere in carreggiata un gruppo largamente rinnovato rispetto al recente passato. Negh uomini sicuramente (Adrian Bank, John Brown e Alessandro Zanelh i soli reduci della scorsa annata), ma non certo nella filosofia e nei metodi di lavoro. Che, di fatto, resteranno sempre gli stessi, visto che lo stesso head coach l'ha costruita e plasmata secondo il suo credo cestistico fatto di sostanza e coralità. Il tutto seguendo il percorso tracciato appena qualche mese fa, quando la sua "creatura" è stata capace di ritagliare un ruolo importante nel panorama cestistico nazionale, riuscendo a centrare risultati (finale di Coppa Italia, quindi posto in campionato e accesso ai play off scudetto) che, tra l'altro, hanno riacceso l'entusiasmo di un'intera tifoseria tornata a stringersi intorno ai suoi beniamini. E siccome il popolo della "Stella del Sud" ha imparato ad apprezzare la concretezza e la praticità deh'allenatore veneziano, ecco che il credito nei confronti della squadra venuta fuori dal mercato estivo è notevole. Da lunedì in poi la parola passerà al campo mettendo così da paile le parole. Saranno settimane di intenso lavoro per i biancazzurri, settimane nelle quah il gruppo dovrà cominciare a prendere forma. Ci sarà bisogno del contributo di tutti gh attori protagonisti all'interno di stagione che semplice non sarà, anzi. Il campionato vede alzare non poco il suo livello tecnico, anche (e soprattutto) alla luce delle due retrocessioni. Quindi ci sarà da sgomitare sin dalla primissima palla a due e lottare su ogni pallone domenica dopo domenica. Senza tralasciare l'impegno della BLC che porterà via non poche energie fisiche e mentali.