La nuova Virtus è pronta a iniziare Basket Dopodomani si ritroverà al PalaDozza per il primo raduno, ma non ci sarà Djordjevic ¦ Bologna IN CASA VIRTUS ci si sta organizzando per il primo giorno di raduno con la squadra che lunedì si ritroverà al PalaDozza. Tante facce nuove, in pratica della passata stagione sono rimasti solo Filippo Baldi Rossi e Alessandro Pajola, mentre tutto il quintetto è stato rivoluzionato e si è passati da un cervello tutto made in Usa, ad un paio di registi serbi, che conoscono molto bene coach Djordjevic e la sua pallacanestro. Si parte senza il tecnico bianconero e senza Milos Teodosic, entrambi impegnati nel cammino della nazionale serba verso il mondiale, mentre gli altri giocatori stanno arrivando alla spicciolata. ESPLOSIVO L'ala americana Kyle Weems mentre schiaccia con la maglia Tofas Spor Kuliibii nella passata stagione (Ciamillo) Ieri prima di partire con destinazione Due Torri è arrivato il saluto di Kyle Weems al popolo della V nera, poche parole che nascondono l'entusiasmo di iniziare questa nuova avventura. «UN SALUTO a tutti i tifosi di Bologna - questa la traduzione del video inviato dal giocatore - io e la mia famiglia non vediamo l'ora di iniziare questa stagione. Forza Virtus». Per il resto tutto è pronto per iniziare questa nuova stagione, con la proprietà che ha investito parecchio fuori e dentro dal campo per provare a riportare la realtà bianconera in realtà con la storia non recente del club. Gli spifferi dicono che anche se Entusiasmo Weems «Saluto tutti i tifosi di Bologna, io e la mia famiglia non vediamo l'ora di cominciare la stagione» non si andasse in finale di Euro-cup, sarebbe comunque pronta una wild card per l'Eurolega. In ogni caso le agenzie di betting non hanno particolari dubbi su chi vincerà la seconda coppa continentale, tanto che le quote della Segafredo sono le più basse in assoluto. Anche in campionato si cerca un salto in avanti, ma lì è tutto più semplice dato che nelle precedenti due stagioni non si è arrivati neppure ai playoff, un segnale evidente di come non si potesse continuare a percorrere quella strada. L'IDEA è quella di mettere i bastoni nelle ruote di Milano, ma sarà difficile perché come sanno bene i virtussini diffìcilmente Ettore Messina commette degli errori quando ha carta bianca nel costruire la squadra, assemblando gruppi che rasentano la perfezione. Massimo Selleri 3 RIPRODUZIONE RISERVATA