L'Italia si diverte contro il piccolo Venezuela verona cup Sempre in controllo I ragazzi di Sacchetti. Ora il Torneo dell'Acropoli Italia-Venezuela 72-57 (20-14 al 10', 38-28 al 20'e 53-38 al 30') gra- zie all'applicazione corale in retroguardia. Da domani la sede del raduno azzurro si sposterà a Roma, trampolino di lancio per le prime trasferte all'estero: dal 16 al 18 agosto FItalbasket sarà tra le protagoniste del Torneo dell'Acropoli con tre big come Grecia, Turchia e Serbia (futura avversaria degli azzurri nel girone eliminatorio dei Mondiali in programma a Foshan). Oggi Meo Sacchetti comunicherà i primi tre giocatori che lasceranno il gruppo, attualmente composto da 18 elementi in assenza di Niccolò Melli (ormai escluso il suo recupero per la rassegna iridata, preoccupazione anche per le condizioni di Datome): sicuro tagliato Cinciarini e i 40' di panca di ieri sera fanno pensare che Mo-raschini e Michele Vitali siano gli altri due indiziati per l'esclusione. ITALIA Belinelli 5, Biligha 12, Vitali L.5, Abass 16, Sacchetti B.1, Della Valle 8, Ara-dori 4, Filloy 7, Tessitori 5, Ricci 9, Moraschi-ni ne, Vitali M. ne. Ali. Sacchetti M. L'Italbasket chiude col sorriso sulle labbra la Verona Basketball Cup. Gli azzurri di Meo Sacchetti piegano con sicurezza il Venezuela e chiudono al secondo posto il quadrangolare del PalaOlimpia vinto dalla Russia grazie al successo contro il Senegal. Con Gentile ed Hackett out per turnover è il turno di Awudu Abass di recitare da protagonista: l'ala di Brescia veste i panni del bomber (3/5 da 3, 5/6 ai liberi) e dà vigore all'azione difensiva di un'Italia meno fluida ma sempre intensa. Bene anche Paul Biligha (5/7 da 2 e 4 rimbalzi -foto dami Ilo) per una Nazionale che ha preso il largo in progressione © RIPRODUZIONE RISERVATA