MONDIALI DI BASKET ARGENTINA, CHE IMPRESA BATTUTA LA FAVORITA SERBIA Infinita Argentina. E infinito Luis Scola. Ai Mondiali di basket, i sudamericani hanno eliminato nei quarti di finale la Serbia (97-87), secondo molti e fino a ieri la vera favorita per il titolo. Invece, come non detto. Scola, 40 anni da compiere ad aprile e arrivato al quinto Mondiale (record eguagliato) dopo una lunga carriera Nba, ha trascinato i suoi giocando 30'36", segnando 20 punti (7/13 dal campo), prendendo 5 rimbalzi e con un plus/minus di +15. Splendido anche il play Campazzo (18 punti e 12 assist): alla Serbia non sono bastati i 21 di Bogdanovic e i 18 di Bjelica. In semifinale, l'Argentina aspetta la vincente di Stati Uniti-Francia, match dal pronostico tutf altro che scontato in programma oggi alle 13. Nell'altro quarto disputato ieri, la Spagna (Rubio 19) ha battuto 90-78 la Polonia e se la vedrà con la vincente di Australia Rep. Ceca (oggi alle 15). DLat