GLI INFORTUNI Strautins fuori per una distorsione La spalla di Elmore sta migliorando Artur Strautins soffre di una distorsione alla caviglia TRIESTE. Arturs Strautins sicuramente assente, Jon Elmore sofferente (botta alla spalla, comunque nulla di grave) ma a disposizione di coach Dalmasson nella prima uscita casalinga in programma questa sera alle 20 contro il Kuban. INFERMERIA: Ancora tutta da valutare la situazione di Strautins che, escluse fratture, dovrà aspettare ancora qualche giorno prima di poter valutare tramite risonanza magnetica i danni ai legamenti riportati a causa della distorsione alla caviglia rime- diata a Vicenza contro Roma. Il giocatore si sta sottoponendo alle terapie necessarie in questa prima fase post infortunio, nei prossimi giorni sarà più chiara la diagnosi e con essa i tempi di recuperi necessari per il ritorno in campo. Discorso diverso per Elmore che ieri mattina ha raggiunto i compagni, si è cambiato ma non ha svolto esercizi che comportassero l'utilizzo della spalla infortunata. La sua presenza stasera non sembra essere in discussione vista la volontà del giocatore di essere presente alla prima casalinga davanti ai suoi nuovi tifosi. L'amichevole sarà gratuita per tutti coloro che hanno già sottoscritto l'abbonamento per la stagione 2019/2020, mentre i non abbonati avranno la possibilità di acquistare un biglietto unico al prezzo di 10 euro, direttamente il giorno della partita, alle casse di Via Flavia 3. Le casse esterne di Via Flavia apriranno alle 18.00, mentre l'apertura porte è prevista alle 18.30. La società comunica che verrà sospesa la possibilità di sottoscrivere l'abbonamento per la stagio-ne2019/2020. PARCHEGGI: Non saranno disponibili i parcheggi interni dell'Allianz Dome: «Ci scusiamo con i nostri tifosi per questo disguido - queste le parole di Mario Ghiacci -; il mese di agosto ci ha visto implementare diverse cose all'interno della struttura di Via Flavia e stiamo cercando di ottimizzare tutto in vista dell'avvio del campionato. Chiediamo di avere ancora un po' di pazienza, stiamo lavorando per tutti coloro che ci hanno dato e ci stanno dando fiducia». Lorenzo Gatto