BASKET, EUROLEGA ROUND 1 INIZIA CON UN KO L'AVVENTURA CONTINENTALE DELLAX CHE IN BAVIERA HA DOVUTO RINUNCIARE A MICOV MA HA FATTO DEBUTTARE IL VICECAMPIONE DEL MONDO Olimpia, niente da fare contro il Bayern Rimonta fallita Super Rodriguez, ottimo Scola, brilla Della Valle ma non si vince col 18% da tre Bayern Olimpia 22-23,42-34,61-50 MONACO: King ne, Kopo-nen 3, Monroe 6, Lucie 18, Lo 12, Dedovic 16, Zipser 6, Nelson 9, Flaccadori ne, Barthel 4, Lessort 1, Radosevic3.All: Radonjic. MILANO: Della Valle 10, Mack 6, Biligha 4, Mora-schini, Roll 2, Rodriguez 14, Tarczewski 6, Cinciari-ni 1, Burns ne, White 2, Brooks 2, Scola 17. Ali: Messina. Note Tiri da 2: BM 23/47, MI 18/42; tiri da 3: BM 6/20, MI 4/22; tiri liberi: BM 14/19, MI 16/22; rim- balzi: BM 37 (Monroe 10], MI 39 (Tarczewski 8); assist: BM 16 (Monroe 4), MI 13 (Rodriguez 6). Sandro Pugliese ¦ Monaco (Germania) CON E SENZA Rodriguez. Si parte da qui per analizzare le due facce della partita dei biancorossi sul campo del Bayern Monaco nella sconfitta che segna il ritorno europeo di Messina. Il coach biancorosso, però, si può consolare con Luis Scola (nella foto) già nella versione "El Senor '. Per lui ci sono 17 punti (4/7 da 2,2/6 da 3) e 6 rimbalzi in 28' e tanta personalità. Con il "Cha-cho" in regia una squadra di personalità, che si muove in attacco e brava a sfruttare anche gli spazi in mezzo all'area. Senza diventa impacciata e decisamente impastata nella rotazione del pallone e soprattutto prende parziali clamorosi. Il 10-3 di inizio gara, il 15-0 della fascia centrale del secondo quarto, il 7-0 (da -3 a -10) che ha chiuso la gara nell'unico minuto di riposo dello spagnolo nella ripresa. Messina non vuol sentire parlare degli assenti, ma a questa squadra manca tremendamente un'altra bocca da fuoco come Nedovic, assenza tra l'altro coincisa con quella di Micov. E con 3/5 del quintetto fuori per FAX (out anche Gudaitis) il muro del Bayern diventa insormontabile soprattutto se ancora una volta il tiro da tre punti è deficitario visto il 4/22 finale. Così i bavaresi giocano al gatto con il topo con FAX, allungando a +12 sul 37-25 al 17', vedendosi recuperati fino al 63-60 dalle positive iniziative di Della Valle (per la prima volta in doppia cifra in Eurolega), ma chiudendo il match fino al massimo vantaggio di +14 nel finale. © RIPRODUZIONE RISERVATA