BASKET UN VICECAMPIONE IRIDATO A BOLOGNA DARÀ' UNA MANO A GAMBLE SOTTO I TABELLONI Al RECENTI MONDIALI HA COLLEZIONATO BUONE CIFRE E' LA RISPOSTA A MILANO CHE HA INGAGGIATO SCOLA La Virtus ha preso Delia: un rinforzo per lEuroCup IL centro argentino ha anche il passaporto italiano SOLIDO Marcos Delia, 27 anni, ha appena lasciato il Messico (Ansa) Massimo Selleri ¦ Bologna LA VIRTUS ha annunciato l'in- gaggio di Marcos Delia. Il centro alto 209 centimetri, nato del 1992 ha nazionalità sportiva argentina, ma ha anche passapor- to italiano per cui il suo arrivo non costerà nessun visto di lavoro. Per il momento l'intenzione è quella di utilizzarlo in EuroCup, ricoprendo il ruolo di settimo straniero di coppa, mentre non dovrebbe essere in campo nel campionato italiano. Il nuovo giocatore bianconero ha una lunga esperienza europea, avendo militato nel campionato spagnolo fino alla scorso maggio, prima con la maglia del Murcia e poi, da gennaio, con quella del Ba-dalona. Prima di accettare la proposta della Segafredo ha giocato tre partite in Messico con il Fuerza Regia, mentre è vice campione del mondo con la sua nazionale. Nella recente manifestazione che si è giocata in Cina, Delia ha realizzato una media di 7 punti e 4.6 rimbalzi in 22.7 minuti di media nelle 8 partite disputate e con un 6/16 ai tiri liberi. PER CHI SEGUE da vicino le vicende della pallacanestro italiana, questo ingaggio potrebbe sembrare una diretta risposta a quanto ha fatto Milano, con l'Olimpia che lunedì scorso ha ingaggiato Luis Scola, ma in realtà più che a guardare a quello che fanno gli altri, la V nera ha guardato a quello che succede in casa sua, con il coach Sasha Djordjevic che, in una recente conferenza stampa, ha sottolineato come il roster fosse corto e che se a qualcuno fosse venuta anche solo la tosse, avrebbe dovuto inventarsi qualcosa, chiedendo magari agli altri giocatori di fa- re gli straordinari. Sulla carta la squadra avrebbe avuto bisogno di un'ala piccola che sostituisse Kyle Weems, ma vedendola giocare la scelta di aggiungere un centro sembra corretta. In Europa, dove il fisico è un fattore ancora più importante rispetto al campionato italiano, Vince Hunter sembra essere più un'ala grande che un centro e lo stesso si può dire di Filippo Baldi Rossi. In sostanza quando si gioca in Eu-roCup a presidiare l'area c'è solo Julian Gamble, per cui una ag- giunta era più che indicata. DOPO la vittoria di Ulm la Virtus Domenica contro Venezia Potrebbe fare il suo esordio Teodosic, anche se Djordjevic non vuol affrettare la guarigione oggi torna in palestra e inizia a concentrarsi sulla gara di domenica sera, quando al PalaDozza arriverà Venezia. I veneti si presentano a questo appuntamento dopo aver incassato due sconfitte consecutive, la prima sempre a Bologna ad opera della Fortitudo, mentre la seconda in casa contro il Parti-zano Belgrado e sono alle prese con il caso del play Julyan Stone, che ha saltato queste due gare per motivi familiari. Nella fila della V nera, invece, potrebbe fare il suo esordio Milos Teodosic. L'utilizzo del giocatore serbo è ancora in dubbio e molto dipenderà da come si allenerà oggi e domani, tenendo presente che Djordjevic non ha fretta e preferisce ridurre il più possibile il rischio che si ripresenti il problema al piede sinistro. © RIPRODUZIONE RISERVATA