Brindisi, col Brescia a caccia del bis ?Reduce dall'exploit di Roma, stasera la squadra di Vitucci ?La Leonessa però non fa dormire sonni tranquilli: gli ospiti vuole ottenere il primo successo davanti ai propri tifosi hanno vinto tre partite di fila tra campionato ed EuroCup La giornata BASKET Al PalaPentassuglia si gioca alle 20.45 Adrian Banks La giornata (3egiornata di andata) - Oggi: Brindisi-Brescia (ore 20,45); Trento-Sassari (20,30). Domani: Milano-Trieste; Roma-Cremona; Varese-Fortitu-do Bologna; Cantù-Reggio Emilia; Treviso-Pistoia; Virtus Bologna-Venezia. Classifica: Dinamo Sassari, Trento, Virtus Bologna, Brescia, Fortitudo Bologna punti 4; Happy Casa Brindisi, Olimpia Milano, Varese, Cantù, Cremona, Venezia 2; Reggiana, Pistoia, Uniervso Treviso, VI Pesaro, Virtus Roma, Trieste 0. Antonio RODI BRINDISI La vittoria ottenuta domenica scorsa a Roma ha sicuramente ridato fiducia a tutto l'ambiente, cancellando in un colpo solo dubbi e perplessità che l'esordio interno contro Cantù avevano (gioco forza) lasciato dietro di se. Dopo aver rotto il ghiaccio nella Capitale, questa sera la Happy Casa è chiamata a fare il bis anche davanti al pubblico amico del PalaPentassuglia. Il ritorno nell'impianto di contrada Masseriola è un banco di prova importantissimo per la truppa biancazzurra. Thompson e soci cercano infatti una nuova vittoria provando a mettere nuovamente in vetrina i significativi progressi che la gara di sei giorni fa nella capitale ha evidenziato. La "banda Vitucci" va alla caccia dell'impresa al cospetto di una Leonessa Brescia che oggi viaggia sulle ali dell'entusiasmo anche, e soprattutto, alla luce delle brillanti vittorie ottenute in campionato (con Reggio Emilia e Milano) e in EuroCup (con Ka- zan). Brescia ci arriva in piena salute dopo tre partite assolutamente consistenti, aspetto niente affatto secondario in questa particolare fase della stagione. «Ci arriviamo avendo alle spalle due partite estremamente consistenti, una cosa importante perché siamo ancora in fase di costruzione della squadra», sono le parole di Giacomo Baioni, assistant coach del team lombardo. «I risultati positivi fanno sempre piacere, ma vedere la squadra che cresce in maniera consistente nei singoli e nella coralità è sicuramente la cosa più importante. A livello di energie fisiche saremo un po' spremuti, ma i giocatori sanno che dove non arrivano le gambe deve arrivare la testa. Abbiamo già dimostrato di poterlo fare, dobbiamo portare avanti questa prerogativa anche contro Brindisi». Da parte sua Brindisi dovrà giocare una partita dalla grandissima solidità in tutte e due i lati del campo, facendo così un ulteriore passo in avanti nella comprensione del gioco e delle diverse situazioni che si verranno a materializzare in corso d'opera. Difesa e con- tropiede saranno due chiavi di lettura molto importanti nella sfida con la Leonessa. Bisognerà allora tenere alti i giri del motore nella propria metà campo per riuscire a correre in transizione. Il cammino di crescita della squadra, comunque, è tutt'altro che concluso. La Happy Casa ha ancora margini di crescita, che potranno essere esplorati solo lavorando sodo in palestra. E la vittoria di domenica scorsa a Roma dimostrano che la strada intrapresa è quella giusta. Statistiche - In totale sono 14 i precedenti tra Brindisi e Brescia con 10 vittorie lombarde e 4 pugliesi. Davanti al pubblico amico i biancazzurri sono riusciti a superare la Leonessa in due sole circostanze: una nella scorsa stagione e l'altra nel 1975/1976. Coach Frank Vitucci ha battuto solo una volta Brescia su 5 gare giocate (alla settima giornata della scorsa stagione) mentre Vincenzo Esposito è a quota cinque successi (su nove precedenti) contro Brindisi. Infine Adrian Banks è a un solo punto da quota 2500 nella massima serie (ne ha segnati 944 con Varese, 460 con Avellino e 1095 con Brindisi). Lo statunitense Banks si trova a un solo punto da quota 2.500 nel campionato di serie A Coach Frank Vitucci, allenatore dell'Happy Casa Brindisi