Basket serie A Djordjevic non vuole correre rischi: così il coach si confronterà con lo staff medico Virtus, solo oggi la decisione sull'impiego di Teodosio ¦ Bologna SOLO OGGI la Virtus scioglierà le riserve legate all'utilizzo di Milos Teodosic. Tra un motivo e l'altro il fuoriclasse serbo è fermo da febbraio sempre per un problema a un piede e tutte le volte che ha tentato di riprendere, dopo qualche giorno puntualmente l'infortunio si è ripresentato. Per questo motivo Sasha Djordjevic non ha fretta e valuterà con lo staff sanitario che cosa sia meglio per il giocatore. Domani al PalaDozza arriva Venezia, un avversario che si presenta in Piazza Azzarita dopo aver accumulato due stop consecutivi e con una vittoria i bianconeri potrebbero scavare già un solco importante tra loro e i campioni d'Italia rimanendo imbattuti. «La Virtus è una squadra di grande qualità - spiega il coach della Reyer Walter de Raffaele - con molti giocatori in grado di fare la differenza ed è anche in salute. Speriamo di fare una partita di alto livello. Dovremo essere bravi a controllarli: la mente illuminata di Markovic, il braccio armato di Weems e Gaines, senza dimenticare Ricci». m. s. © RIPRODUZIONE RISERVATA