Il basket: col Brescia il primo successo interno Happy Casa, la leonessa: brindisi con i propri tifosi Stavolta l'Happy Casa Brindisi non manca l'appuntamento con i propri tifosi, dopo la falsa partenza con Cantù. Sui legni del PalaPentassuglia arriva Brescia e gli uomini di Vitucci danno vita a una prestazione impeccabile, condotta sempre in vantaggio. Su tutti, una partita sontuosa di Banks (in alto con Stone.foto Frigione), che chiude con 31 punti. Dietro di lui Thompson con 18, Stone e Brown con 15. Rodi a pag.29 BASKET ?Grande prova da forza dell'Happy Casa: cancellato il flop col Cantù con una gara super Uno stratosferico capitan Banks spinge in alto i sogni del Brindisi Adrian Banks, il mattatore dell'anticipo contro il Brescia BRINDISI 88 BRESCIA 78 20-18,49-39,70-62 Happy Casa Brindisi: Banks 31 (1/3, 5/7), Brown 15 (7/14 da 2), Martin 4 (2/2cla 2), Zanelli 2 (0/lda 3), lannuzzi, Gaspardo (0/2 da 3), Campogrande (0/1 da 3), Thompson 18 (4/7,3/4), Sto-ne 15 (3/5,3/8), Ikangi 3 (1/3 da 3). N.e.: Marzo, Cattapan. Ali. Vitucci. Germani Brescia: Zerini 5 (1/1, 1/2), Warner (0/1,0/1), Abass 15 (0/2, 4/7), Cain 13 (4/6 da 2), Vitali 6 (2/5, 0/2), Laquintana 11 (4/6 da 2), Lansdowne 6 (3/6, 0/3), Horton 14 (3/8, 2/3), Moss 2 (1/1, 0/2). Sacchetti 6 (2/3da 3). N.e.: Naoni, Guariglia. Ali. Esposito. Arbitri: Rossi, Borgioni, Noce. Note - Tiri liberi: Brindisi 18/21, Brescia 15/19. Antonio RODI BRINDISI Con le unghie e con i denti, con il carattere e la determinazione la Happy Casa mette in cascina due punti preziosissimi spegnendo in corso d'opera le ambizioni di una Leonessa giunta sulle sponde dell'Adriatico con il vento in poppa, forte di tre successi consecutivi (due in campionato e una in Eurocup). Brindisi recupera l'infortunato Tyler Stone cambiando così le rotazioni a favore di coach Frank Vitucci, con Bogdan Radosavljevic che si accomoda sulle tribune del PalaPentassuglia. I biancazzur-ri sembrano partire con il piglio giusto e con la dovuta convinzione: Thompson (5 in un amen), Brown, Banks e Martin fanno 11-7 al minuto 4. Ma Brescia è sempre lì, e non molla certo la presa. I lombardi inchiodano la parità (a quota 11) al 6', quindi è una tripla di Thompson a riportare nuovamente avanti i suoi (16-13). L'equilibrio la fa da padrone assoluto. In avvio di secondo quarto Abass e Horton fanno subito 20-23 prima che si accendi Adrian Banks il quale, nel breve volgere di un batter di ciglio, ne infila 16 consecutivi per il 36-27 inchiodato al 14'25". La sportellata piazzata dal capitano biancazzurro (24 punti con 4/5 da 3,11/12 ai liberi, 4 rimbalzi, 8 falli subiti e 31 di valutazione alla pausa lunga) è un affare. La marea pugliese monta inesorabile e la doppia cifra di vantaggio (46-34) arriva al 17' con Banks (dalla distanza), Thompson (schiacciata) e Brown (nel pitturato). Tyler Cain prova a caricarsi la squadra bresciana sulle spalle con un prezioso 2+1. Anche Lansdow-ne si mette all'opera ma Thompson, Brown, Stone e Banks (sempre lui) non ci stan- no e al 24' la Happy Casa si ritrova sul +13 (61-48). Di colpo Brindisi spegne la luce, permettendo così alla Leonessa di riaprire i giochi (63-59 al 2730"). Partita nuovamente sul filo del più assoluto equilibrio, ancor di più quando Sacchetti mette dentro la tripla del 65-62 (29'). Sul finire del periodo Tyler Sto- ne pesca la tripla che vale il +8 (70-62) ma Brescia è sempre sul pezzo. S Due liberi di Horton tengono ancora in vita i lombardi al 37' (79-73), ma sotto lo striscione del traguardo 3 punti di Brown e 2 di Thompson, oltre a tre recuperi della difesa di casa, chiudono definitivamente i giochi.