Cantù vestitila festa: è la prima ili casa Basket Emozione per il debutto a Desio dell'Acqua San Bernardo: fino adesso ha giocato una volta sola e vinto Bisogna stare attenti a una Reggio Emilia ferita, ma anche sotto pressione e quindi potenzialmente vulnerabile w m?- di Caneron Young (Acqua San Bernardo Cantù), protagonista fin dalla prima giornata a Brindisi foto butti LUCA PINOTTI CANTÙ L'emozione per il debutto in casa, una partita già importante in ottica salvezza, sullo sfondo - ma mica troppo - il ritorno del grande Manu-char Markoishvili a Desio. Ci sono tutti gli ingredienti per non mancare stasera - almeno per soddisfare la curiosità - al PalaBancoDesio, in occasione del debutto casalingo dell'Acqua San Bernardo Cantù, che affronta alle 17.30 la Grissin Bon Reggio Emilia. Cerca conferme Cantù, in questa terzagiornata e con una sola partita disputata. Con tutta la voglia di dimostrare che il colpo a Brindisi di quindici giorni fa non è stato un caso fortuna- to, ma una partita pensata, costruita e vinta con pieno merito. Del resto, di occasioni per vedere da vicino la squadra all'opera, i tifosi non ne hanno avute poi molte. Ecco perché, dopo una campagna abbonamenti che ha lasciato delusa la società, l'aspettativa è che almeno il botteghino restituisca un po' di buonumore a chi ha saputo mantenere Cantù in serie A. E c'è sicuramente la voglia di continuare nel solco già tracciato, concedendo il bis in casa dopo aver vinto al PalaPentassu-glia. Perché daU'altraparte, arriva una Reggio ferita, ma anche sotto pressione e potenzialmente vulnerabile. Per Cantù questa sfida è anche un momento di verifica. La pausa, se da una par- te serve a sistemare schemi, condizione e movimenti, dall'altra toglie un po' di ritmo. Sarà certamente Clark ad avere un occhio di riguardo. Tirato a lucido anche Wilson che, dopo un problema alla schiena prima di Brindisi, pare favorito per un posto in quintetto nello spot di ala forte. Ma è fuor di dubbio che sarà il nuovobomber Young il sorvegliato speciale. I 2 2 punti messi a segno all'esordio contro Brindisi hanno certamente fatto allertato Reggio. Soprattutto, c'è voglia di capire se questa squadra avrà saputo -come ha ricordato efficacemente coach Pancotto - «lasciare a casa il grembiule della scuola per indossare la tuta da operaio». Perché stavolta c'è davvero da aspettarsi un'avversaria che arriverà carica Reggio ha iniziato a rilento con i ko contro Brescia e Trento. Alla guida di un gruppo quasi tutto nuovo e ambizioso c'è coach Maurizio Bu-scaglia, chiamato a iniziare un nuovo ciclo dopo nove anni a Trento. E che, con ogni probabilità, schiererà in quintetto il play po-lacco-isreaeliano Mekel (ex Maccabi Tel Aviv, Stella Rossa e Nizhny Novgorod e in NBA con Dallas e New Orleans), affiancato dall'ex canturino John-son-Odom, da un sempre più protagonista Fontecchio, daUp-shaw e dal centro Owens, già allenato da coach Buscaglia nel 2014/15 a Trento, prima di passare l'anno seguente alla Reyer Venezia. L. Spo. ¦ Ce Wilson tirato a lucido E che si candida per un posto nel quintetto I Molta attesa anche per Young reduce dai 22 punti messi a segno contro Brindisi SerìeA LegaBasket 3a giornata di andata Prossimo turno - Sab 12/10, ore 2030: Pistoia-Roma. Dom 13/10, ore 12: Sassari-Trieste; ore 17: Venezia-Canti); ore 17:30: Milano-Brindisi; ore 18: Brescia-Trento; ore18:30: R.Emilia-Cremona; ore 19: Pesaro-Virtus Bologna; ore 20:45: Fortitudo Bologna-Treviso. Riposa: Openjobmetis Varese.