BASKET SERIE A ORE 21 AL PALADOZZA E SU RAISPORT IL COACH NON HA FRETTA DI RITROVARE IL PLAY: «VALUTERÒ' IO, DOBBIAMO ESSERE CAUTI E PENSARE ALLA SUA CRESCITA DOPO L'INFORTUNIO» Virtus, esame tricolore Teodosic vuole giocare Arriva Venezia II play spinge, Djordjevic: «Vediamo» ATTESO Milos Teodosic, 32 anni, big della nuova Virtus (Schicchi) Massimo Selleri ¦ Bologna PER LA TERZA giornata del campionato di serie A la Virtus questa sera (ore 21 diretta Rai Sport) ospita Venezia. Pur essendo la squadra campione d'Italia, la Reyer arriva a questo appuntamento dopo aver incassato due sconfìtte consecutive, la prima sette giorni fa contro la Fortitudo, sempre al PalaDozza, la seconda in EuroCup contro il Partizan Belgrado. «Io guardo solo alla forza dell'avversario dell'avversario -spiega il coach della Virtus Sasha Djordjevic - per il quale ho tantis- simo rispetto. Anzi, colgo l'occasione per congratularmi con Venezia per la vittoria dello scudetto, che ci ha fatto capire il progetto e la continuità che c'è dietro questo successo. Questa sarà una partita dura e fisica, loro sono una squadra che solitamente all'inizio fa fatica, ma sanno benissimo quello che vogliono fare sul campo. Noi dobbiamo continuare a crescere, partendo dall'atteggiamento difensivo che è sicuramente il nostro punto di forza. Poi giocare in casa è sempre una cosa bella per noi, per costruire con i tifosi un rapporto sempre più solido, di cui abbiamo bisogno». OGGI potrebbe fare il suo esordio con la maglia bianconera Milos Teodosic, il fuoriclasse serbo che dovrà dare un contributo importante per far fare alla V nera il definitivo salto di qualità. L'esterno bianconero è fermo dallo scorso febbraio e appena ha tentato di tornare in pista si è fermato per Una striscia da allungare La V nera è a punteggio pieno, oltre al successo in Eurocup: «Possiamo migliorare ancora» un nuovo infortunio al piede sinistro. «Venerdì si è allenato per la prima volta con la squadra. Valuterò io se questo basta per farlo giocare: dobbiamo guardare soprattutto alla sua crescita fìsica, dobbiamo essere cauti. Potrebbe essere l'occasione per farlo debuttare, ma anche no, non sarebbe sbagliata nessuna delle due ipotesi. Lo stiamo aspettando tutti da tanto tempo, ma dobbiamo avere pazienza, la stagione è lunga. Sicuramente lui ci potrebbe aiutare contro i campioni d'Italia. Ha una voglia matta, mi salta addosso quasi, ma in alcuni momenti con lui non capisco il serbo». La V nera arriva imbattuta a questa gara, anche se martedì ad Ulm non è stata perfetta. «Era una partita abbastanza difficile da preparare, fuori casa, contro un avversario che fa tutto in transizione. Abbiamo analizzato un dato che ci diceva che Ulm in quattro partite lia fatto più di 65 contropiedi. Le palle perse che non mi sono piaciute erano proprio legate a questo discorso. Si può migliorare ancora, ci piace lavorare. I ragazzi hanno voglia di fare, di giocare, di mettere il sedere per terra tutti in- sieme». La Reyer potrebbe fare turnover dato che il play Julyan Stone ha ripreso ad allenarsi con la squadra. © RIPRODUZIONE RISERVATA Gli anticipi di ieri Sassari in volata Brindisi controlla ¦ Bologna IL PROGRAMMA del terzo turno della serie A ha dovuto subire una variazione, con Milano e Trieste che hanno dovuto invertire il campo di gioco per una improvvisa indisponibilità del campo giuliano. Per quanto riguarda la lotta salvezza Pistoia va a Treviso con le due squadre che non hanno ancora guadagnato punti, Pesaro riposa. Il programma della terza giornata di serie A. Ieri: Trento-Sassari 73-76, Brindisi-Brescia 88-78. Oggi: Milano-Trieste (ore 12); Roma-Cremona (ore 12), Varese-Fortitudo (ore 17), Cantù-Reggio Emilia (ore 17.30), Treviso-Pistoia (ore 18.15). Classifica: Sassari 6, Trento, Virtus Bologna, Brescia, For-titudo Bologna, Brindisi 4; Cantù, Cremona, Milano, Varese e Venezia 2; Reggio Emilia, Pistoia, Treviso, Pesaro, Roma, Trieste 0. © RIPRODUZIONE RISERVATA