Fermata la Fortitudo Varese in festa per la batosta rifilata ai bolognesi Varese L'OJM che riabbraccia Masnago non è più quella fragile dell'esordio contro Sassari, bensì quella che aveva stritolato nell'ultimo turno Trieste a domicilio. A farne le spese è la Fortitudo, capace di restare in partita solo nel primo quarto. Varese nei successivi 10' spacca l'incontro con un parziale di 32-16: i biancorossi doppiano gli ospiti per grinta e voglia. Lo dimostra la lotta sotto i tabelloni: Varese domina 46-32 con ben 17 rimbalzi offensivi. Si conferma anche la buona vena offensiva da 3 dopo la gara steccata all'esordio: 48% che tiene a debita distanza una Fortitudo mai in grado di impensierire Jakovics (19 punti e aria di conferma, nella foto) e compagni. Mattia Boria Varese Bologna F. 17-15,49-31,70-46 VARESE: Peak 6 (0/2, 1/3), Tepic 3 (0/2, 1/1), De Vita ne, Jakovics 19 (3/6, 4/6), Natali 2 (1/1, 0/2), Vene 19 (3/6, 4/7), Simmons 9 (4/6), Seck ne, Mayo 15 (3/4, 3/8), Tambone 8 (2/5, 1/2), Gandini (0/1), Ferrerò 2 (1/5). Ali: Caja. BOLOGNA: Robertson 15(1/2, 4/7), Aradori 18 (2/5, 4/10), Cinciarini 4 (2/4, 0/2), Mancinelli 3 (1/4, 0/1), Dellosto (0/1, 0/1), Leunen 7 (2/2, 1/4), Fantinelli7(1/2,1/1), Daniel (0/2), Stephens 2 (1/1), Stipcevic4(1/2da 3). Ali: Martino.