BASKET SERIE A DOMENICA C'È CREMONA SI GIOCHERÀ AL PALABIGI ALLE 18.30 CONTRO LA VANOLI DEL COACH MEO SACCHETTI «Che vittoria di squadra Continuiamo a crescere» Spogliatoi Buscaglia elogia i suoi ragazzi. Fontecchio: «Ottima difesa» E' UN BUSCAGLIA contento sotto tutti i punti di vista quello che parla dal PalaDesio nel dopogara: «Siamo chiaramente soddisfatti per la prima vittoria - esordisce -, continuiamo a crescere. Siamo venuti a Desio molto determinati e abbiamo giocato una partita veramente solida, dove tutta la squadra è stata coinvolta: emotivamente e tecnicamente. Abbiamo diviso punti e tiri - prosegue il tecnico pugliese - siamo andati bene a rimbalzo e, specie nel secondo tempo, abbiamo perso pochi palloni. I giocatori sono stati bravi anche difensivamente, limitando gli avversari». Per il coach della Grissin Bon le cose più positive della gara sono state «l'impatto al match e il buono e costante apporto della panchina. E' stata una classica gara di percorso, che dà un nesso logico al nostro cammino; la vittoria è una ulteriore inie- zione di fiducia». MOLTO soddisfatto anche Simone Fontecchio, uno dei protagonisti della vittoria: «Siamo molto contenti. Vincere su questo parquet non era facile, è un campo tradizionalmente tosto. Siamo partiti forte e poi siamo riusciti a tenere il vantaggio, grazie soprattutto a un'ottima difesa che è stata la base da cui è scaturita la vittoria. Questo è un fattore che dovrà ripetersi anche nelle prossime partite. Inoltre - aggiunge l'ala abruzzese - abbiamo avuto un ottimo atteggiamento difensivo. Ognuno di noi aveva voglia di sbattersi e piegare le gambe. In attacco c'è stato desiderio di passarci la palla e di costruire tiri aperti; che oggi sono andati più a segno rispetto ad altre partite». A FONTECCHIO fa eco Dererk Pardon: «Ottima prestazione da parte di tutta la squadra. Abbiamo lavorato tanto per ottenerla in allenamento, specialmente sulla difesa e sulla continuità. Abbiamo fatto ulteriori passi avanti, ci conosciamo sempre meglio». A margine della contesa è stata notata la mancanza, sulla maglia della Grissin Bon, di un segno di lutto per commemorare Giorgio Squinzi, scomparso questa settimana, patron della Mapei e sponsor per 13 stagioni del sodalizio biancorosso. Nei giorni scorsi peraltro la società aveva scritto un commosso ricordo sul suo sito ufficiale e la presidente, Licia Ferrarmi, con il patron Stefano Landi, avevano espresso sui media il cordoglio del sodalizio. Peraltro non è prassi societaria listare le canot-te a lutto, se non per i decessi di persone membre della Pallacanestro Reggiana o per disposizioni federali. Gabriele Gallo VOJVODA BIANCOROSSO A Cantù si sono visti gli occhi da tigre