g Dopo il tweet prò Hong Kong del patron dei Rockets La Cina oscura i match Nba Commissioner Adam Silver al comando della Nba PECHINO (Cina) - ) - La televisione statale cinese Cctv ha annunciato la sospensione della trasmissione delle partite della Nba dopo la bufera nata dal tweet del numero uno dei Rockets di Houston a sostegno dei manifestanti di Hong Kong. "Riteniamo che qualsiasi affermazione che metta in discussione la sovrani- tà nazionale e la stabilità sociale non rientri nell'ambito della libertà di espressione", ha fatto sapere l'emittente statale cinese. La lega di basket era finita nella bufera per il tweet di sostegno firmato da Darvi Morey, general manager degli Houston Rockets, a favore delle dimostrazioni prodemocrazia che da quat- tro mesi stanno scuotendo Hong Kong. I Rockets sono tra l'altro la franchigia per cui ha giocato dal 2002 al 2011 la grande star del basket cinese, Yao Ming. "L'Nba non si metterà in condizione di regolamentare ciò che i giocatori, i suoi dipendenti e i proprietari dei club dicono o non dicono su questi problemi", è stata la replica del commissioner della Nba, Adam Silver. Lo stesso Silver, volerà oggi in Cina per provare a chiudere la crisi ma ha chiarito però che non chiederà scusa per le affermazioni di Morey, "rientrano nella sua libertà d'espressione, che difendo", ma per il "risentimento che molti cinesi e fan della Nba" hanno provato per il tweet, ora cancellato. e RIPRODUZIONE RISERVATA