«Fortitudo, attenzione ai cali di tensione» Martino non si fida di Brescia: «E' una squadra profonda, costruita per affrontare il doppio impegno. Fisicamente è al top» Con i rientri prima di Henry Sims e poi di Maarty Leunen questa è la prima gara in cui la panchina fortitudina ha a disposizione il gruppo che aveva disegnato questa estate. «Per la verità in settimana abbiamo avuto qualche problema con Ed Daniel che si è dovuto fermare per tre giorni a causa di una contusione alla schiena. Il gruppo ha avuto la possibilità di giocare insieme per tutto il precampionato e ora deve solo ritrovare i suoi equilibri». Qualche accorgimento tattico Martino lo ha già messo in campo sia con Venezia che con Pistoia, ma nell'affrontare Brescia diventa prioritario cercare una serie di accorgimenti per limitare il loro attacco e la loro energia. «Dovremo alzare l'asticella della nostra prestazione per essere competitivi e anche se sappiamo che non è semplice essere intensi per tutti i 40 minuti, dovremo provarci. Non dobbiamo partire sconfitti, ma sappiamo che per vincere dovremo fare una grande partita. Abbiamo lavorato sul limitare le palle perse e variare i ritmi, ma la loro flessibilità rende tutto molto difficile. Dovremo leggere momento per momento la partita in base al loro quintetto». Tra le armi su cui l'Aquila può fare affidamento c'è l'effetto Pala-Dozza, con i tifosi che, attraverso il loro calore, riescono a trasformarsi ne sesto uomo in campo e non è un caso che fino a qui sul proprio campo i biancoblù sono ancora imbattuti. «Non si tratta di giocare 6 contro 5, ma è vero che il clima del nostro pubblico dà qualcosa in più non solo a noi, ma anche agli avversari. Questo discorso è però relativo e in ogni caso siamo un gruppo esperto per cui non devo Subito protagonista: Henry Sims si è fatto sentire in campo (Ciamillo) BASKET SERIE A di Massimo Sederi Seconda gara consecutiva al Pa-laDozza per la Fortitudo che alle 19 ospita Brescia per la settima giornata del campionato di serie A. Si tratta di una gara da prendere con le molle, perché i lombardi sono una formazione che sulla carta è di un livello superiore rispetto alla Pompea, una superiorità dovuta anche al fatto che la formazione allenata da Vincenzo Esposito è stata costruita per affrontare il doppio impegno settimanale. «Brescia - spiega il coach della Effe Antimo Martino - è una una squadra profonda, fisica e sarà importante cercare di pareggiare l'intensità nell'arco di tutti i 40 minuti. Arriva a questo impegno dopo aver ottenuto una vittoria importante, ma non voglio elencare i loro punti di forza e preferisco concentrarmi solo su di noi e su quello che dobbiamo fare a partire da una grande prestazio- II RIENTRO DI LEUNEN «Finalmente abbiamo lavorato in palestra con Maarty e Sims: stiamo trovando il giusto equilibrio» ne difensiva, cercando di limitare i loro terminali offensivi. Con la giusta energia e applicazione possiamo metterli in difficoltà». spiegare ai ragazzi di non pensare di partire avvantaggiati giocando in casa, devo semmai dargli come riferimento le prestazioni in casa. Non dobbiamo commettere l'errore di pensare di averla già vinta giocando al PalaDozza, soprattutto con squadre abituate a giocare in certi contesti e che sono abituati a questo genere di atmosfera. Noi lavoriamo per preparare sempre al meglio le partite e come l'anno scorso, lavoravamo per vincerle tutte e non per battere un record. Giocare in un impianto come quello del PalaDozza ci aiuta parecchio, ma non dobbiamo farci ingannare dai risultati casalinghi visto che da oggi inizieremo a incontrare squadre di un certo tipo e che sulla carta sono più forti di noi». Brescia si presenta al completo a questo appuntamento per una sfida che ricorda la serie finale dei playoff promozione di serie A2 e che vide i lombardi celebrare la salita nel massimo campionato. In quella sfida prevalse il fattore campo, sebbene l'Aquila giocasse con un solo straniero. In un PalaDozza che risulta essere tutto esaurito da qualche giorno, arbitreranno Mazzoni, Bon-giorni e Brindisi. © RIPRODUZIONE RISERVATA