Cantù imbriglia subito Cremona La Vanoli sprofonda fino a -26 nel derby del PalaRadi. Infortunio per Diener la perfezione quanto aveva chiesto coach Pancotto alla vigilia, ovvero aggredire gli avversari fin dal primo possesso per non essere aggrediti. Il 14-4 dopo 3' è lo specchio fedele dell'aggressività dei brianzoli che mandano a referto tutte le prime 5 conclusioni dal campo con la difesa che fa acqua da tutte le parti ed è troppo permissiva sia sul perimetro sia sotto canestro. Eloquente il dato del terzo quarto, vinto 14-9, ma con 7/21 da due punti e 0/7 da tre. Così, per il secondo anno di fila. Cantù festeggia al PalaRadi in modo ampio in quello che doveva diventare un fortino sul quale costruire la salvezza. Un ko pe- Una Vanoli irriconoscibile spro- sante che fa male, ma bisogna az- fonda in casa sotto i colpi di una zerare tutto perché domenica ar- concreta Cantù che non fa nulla riva la Fortitudo Bologna e non di trascendentale, ma applica al- sono ammessi altri passi falsi. CREMONA CREMONA: Saunders 15, Mathews 3, Sangui-netti ne, Gazzotti 4, Diener 6, Ruzzier, Sobin 10, De Vico 3, Tiby, Stojanovic 5, Palmi 2, Akele 6. Ali: Sacchetti. CANTÙ: Young 11, Collins 8, Procida, Clark 13, La Torre 3, Hayes 10, Wilson [nella foto) 21, Burnell 7, Baparapè, Simioni, Rodriguez, Pecchia 5. Ali: Pancotto. Arbitri: Vicino, Bettini, Capotorto. Note Fallo antisportivo a Tiby al 13' e a Clark al 16'. Tiri da due: Cr 17/44, Ctu 14/25. Tiri da tre: Cr 3/20, Ctu 11/27. Tiri liberi: Cr 11/15, Ctu 17/24. Rimbalzi: Cr 45, Ctu 46. Assist: Cr 12, Ctu 8. Palle recuperate: Cr 3, Ctu 3. Palle perse: Cr 10, Ctu 12.